Calabria7

Riace, nuovi guai giudiziari per Mimmo Lucano

Nuovi guai giudiziari per il sindaco sospeso di Riace, Domenico Lucano, che proprio ieri è stato rinviato a giudizio dal gup di Locri nell’ambito dell’operazione “Xenia”, condotta dalla Procura di Locri su irregolarità nella gestione dell’accoglienza ai migranti. Il pm di Locri, Ezio Arcadi, ha inviato il 10 aprile un avviso di conclusione delle indagini preliminari a 10 indagati, tra cui Lucano.

Nove i capi d’accusa, tutti per il reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. Lucano è indagato a vario titolo in concorso perché, nella qualità di sindaco e in alcuni casi, al contempo, di responsabile dell’unità operativa ufficio amministrativo del Comune di Riace, avrebbe indotto in errore il ministero dell’Interno e la Prefettura di Reggio Calabria, predisponendo una falsa attestazione in cui veniva dichiarato che le strutture di accoglienza per ospitare i migranti esistenti nel territorio del Comune di Riace erano rispondenti e conformi alle normative vigenti in materia di idoneità abitativa, impiantistica e condizioni igienico sanitarie.

“Laddove così in effetti non era” è l’ipotesi accusatoria della Procura, in quanto i vari immobili risulterebbero in alcuni casi privi di collaudo statico e certificato di abitabilità, e in altri casi privi del solo certificato di abitabilità.

“Documenti indispensabili” per come richiesto sia dal manuale operativo Sprar che dalle convenzioni stipulate tra il Comune di Riace e la Prefettura. “Dovendosi rilevare, altresì – annota diverse volte la Procura – la mancanza in capo a Lucano di qualunque competenza riconosciuta dall’Ordinamento circa il giudizio relativo ai requisiti tecnici che dovevano possedere gli immobili”. Oltre a Lucano, gli indagati sono l’amministratore della cooperativa “Girasole” e i privati proprietari degli appartamenti utilizzati per l’accoglienza: Maria Taverniti, amministratore unico della cooperativa; Giuseppe Tavernese, Debora Porcu, Giovanni Sabatino; Cosimo Damiano Pazzano; Raffaele Belfiore; Rinaldo Deluca; Luana Tosarello; Marco Iacopetta.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Rifiuti, Falcomatà: “Regione dia risposte, istituire tavolo permanente”

Matteo Brancati

Incidente mortale nel Catanzarese, pedone travolto e ucciso da un’auto (VIDEO)

Giovanni Bevacqua

Atti intimidatori, incendiata auto poliziotto nel Cosentino

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content