Riaprire castello Carlo V a Crotone e castello Aragonese a Le Castella

Bandiera Blu

Salvatore Rocca (Movimento Forense Crotone) rivolge un appello a tutte le istituzioni competenti per la riapertura del castello Carlo V di Crotone e del Castello Aragonese di Le Castella.

Il Presidente del Movimento Forense pitagorico Salvatore Rocca, interviene con un appello in merito al protrarsi della chiusura del castello di Carlo V, la fortezza della città di Crotone risalente al IX secolo d.c., e del castello Aragonese di Le Castella, per i quali persiste, anche se per motivazioni differenti, lo stato di chiusura al pubblico.

Il Presidente del Movimento Forense pitagorico Salvatore Rocca, interviene con un appello in merito al protrarsi della chiusura del castello di Carlo V, la fortezza della città di Crotone risalente al IX secolo d.c., e del castello Aragonese di Le Castella, per i quali persiste, anche se per motivazioni differenti, lo stato di chiusura al pubblico.

“Le istituzioni competenti devono attivarsi al più presto e senza ulteriore indugio al fine di consentire la riapertura dei castelli di Crotone e di Le Castella, simboli rappresentativi del turismo di tutta la Calabria nel mondo, che da troppo tempo sono chiusi al pubblico”.

Le motivazioni della chiusura dei due monumenti sono differenti: la fortezza di Carlo V a Crotone è chiusa al pubblico dall’aprile 2018 per un rinvenimento di Tenorm, materiale esalante il pericoloso gas radon; Invece il castello Aragonese di Le Castella è chiuso dall’inizio del 2019 per il mancato perfezionamento delle procedure di affidamento in gestione di alcuni servizi all’interno del museo, il protrarsi di questa situazione di stallo determina un ulteriore duro colpo al tessuto economico e sociale dei territori coinvolti che traggono il loro maggior sostentamento dal turismo legato ai luoghi di interesse storico –
Il Presidente Rocca, conclude – affinché si intervenga senza indugio per consentire l’utilizzo dei due monumenti storici e turistici, in vista del periodo estivo, in cui si registra il picco di affluenza turistica, in caso contrario i danni all’economia del territorio saranno assolutamente incalcolabili”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved