Ricerca: calabresi e mobilità, positiva la guida autonoma

Il vero futuro della mobilità? Le auto a guida autonoma, secondo il 33% dei calabresi, come rivela l’ultima ricerca dell’Osservatorio Sara Assicurazioni1, la compagnia assicuratrice ufficiale dell’Automobile Club d’Italia.

Oltre a questi, secondo gli abitanti della regione a popolare le strade delle città italiane saranno sempre più auto connesse (32%) cioè in grado di collegarsi a sistemi di monitoraggio dello stile di guida o app per controllo remoto, e veicoli elettrici (27%). Più scettici sullo sharing: solo l’8% dei calabresi pensa che la condivisione di mezzi privati sia la soluzione più utile. Il successo di queste innovazioni, tutte ad alto contenuto tecnologico, secondo i calabresi intervistati sarà dettato dalla capacità di migliorare la mobilità. In che modo? Secondo il 36% la tecnologia aumenta la sicurezza, riducendo anche il numero di sinistri, per il 35% consente di risparmiare e per il 23% può ridurre l’impatto ambientale.

Oltre a questi, secondo gli abitanti della regione a popolare le strade delle città italiane saranno sempre più auto connesse (32%) cioè in grado di collegarsi a sistemi di monitoraggio dello stile di guida o app per controllo remoto, e veicoli elettrici (27%). Più scettici sullo sharing: solo l’8% dei calabresi pensa che la condivisione di mezzi privati sia la soluzione più utile. Il successo di queste innovazioni, tutte ad alto contenuto tecnologico, secondo i calabresi intervistati sarà dettato dalla capacità di migliorare la mobilità. In che modo? Secondo il 36% la tecnologia aumenta la sicurezza, riducendo anche il numero di sinistri, per il 35% consente di risparmiare e per il 23% può ridurre l’impatto ambientale.

Un ulteriore 6% vede un aumento del comfort. Tecnologia e stili di guida A proposito di sicurezza, i calabresi sono consapevoli che alla guida non sono proprio irreprensibili: tra i comportamenti da migliorare e su cui intervenire, il 64% degli intervistati indica l’utilizzo dello smartphone, il 33% il mantenimento delle distanze di sicurezza e un ulteriore 33% l’utilizzo delle frecce. Nella lista dei comportamenti proibiti più ricorrenti anche i sorpassi pericolosi (27%), i cambi di direzione o corsia improvvisi (27%), guida troppo sportiva (25%) e le manovre e frenate brusche (10%).

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Ne dà notizia in una nota l'ateneo, spiegando che le circostanze della morte dell'avvocato e giurista "sono in corso di accertamento"
Del caso si sta occupando la Squadra Mobile. Sul luogo dell'agguato la polizia scientifica ha recuperato ben 5 bossoli
Sul posto oltre 15 unità dei vigili del fuoco che hanno lavorato per oltre un'ora nello spegnimento delle fiamme. Al via le operazioni per risalire alle cause del rogo
Sarà attivo il servizio sostitutivo via bus ma non si escludono disagi dal momento che l'intervento avviene nel periodo estivo
Avrebbero causato danni per circa mezzo milione di euro tra furto di energia elettrica e danneggiamenti ai contatori Enel
Secondo le ipotesi accusatorie avrebbero falsamente dichiarato un reddito inferiore rispetto alal soglia minima richiesta per legge
garbino
Ci sono anche due avvocati coinvolti nell'inchiesta della Dda di Catanzaro, nome in codice Garbino
Le armi vendute alle più importanti cosche calabresi, dai Giampà di Lamezia, agli Arena di Isola, ai Mancuso di Limbadi
La denuncia del consigliere regionale e presidente del Gruppo Misto a palazzo Campanella: "E' l'ora di cambiare registro"
Nella giornata della Legalità la clamorosa storia di un coraggioso imprenditore antimafia che finisce sottoprocesso dopo aver denunciato i suoi aguzzini
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved