Calabria7

Rifiuta rapporto sessuale a tre, suocera la trattiene mentre viene picchiata da fidanzato e cognato

Quando ha chiamato i poliziotti era in stato di shock. Una ragazza di 20 anni ha raccontato di essersi rifiutata di avere un rapporto sessuale a tre a cui il fidanzato e il cognato volevano costringerla. E per questo rifiuto è stata vittima di un’aggressione. Prima il no alla richiesta dei due uomini, poi la lite e, infine, le percosse subìte. Il tutto sotto gli occhi della madre dei due fratelli, che, secondo la ricostruzione fornita dalla vittima, avrebbe cercato di fermare la ragazza e che adesso rischia un’accusa per violenza privata.

Rifiuta rapporto sessuale a tre, salvata dalla polizia

I figli, invece, potrebbero essere accusati di violenza sessuale. I fatti sono accaduti in una casa di San Basilio, quartiere popolare di Roma, nella mattinata del primo ottobre. La segnalazione al 112 è arrivata intorno alle 13. Sul posto è arrivata subito una pattuglia del commissariato della polizia. A chiamare il 112 è stata la ragazza stessa, dopo essere riuscita a divincolarsi. La vittima, in stato di choc, è stata soccorsa dal personale medico e trasportata all’ospedale Pertini per gli accertamenti del caso. I due uomini non sono volti nuovi alle forze dell’ordine. (La Repubblica)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Covid nei supermercati, blitz dei Nas: trovate tracce del virus su pos e carrelli

Mimmo Famularo

Le rassicurazioni di Conte: “Riapriremo la scuola il prima possibile”

Mimmo Famularo

Donna uccisa con 21 coltellate dal compagno: la 46enne voleva separarsi

Alessandro De Padova
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content