Calabria7

Rifiuti area “ex Sir” di Lamezia, un arresto e sequestri per 135 milioni

bancarotta fraudolenta catanzaro

Beni mobili ed immobili per un totale di 135 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Lamezia Terme, dal Noe dei carabinieri di Catanzaro e dalla Capitaneria di porto di Vibo Valentia alla società Ilsap srl, operante nel campo del bio-diesel, con sede legale a Latina e sede operativa a Lamezia Terme.

Arrestato il direttore tecnico dell’azienda. L’indagine, coordinata dal procuratore della Repubblica Salvatore Curcio e dal sostituto Marica Brucci riguarda il deposito incontrollato da parte della società di rifiuti di varia natura allocati all’interno dell’area “ex Sir” di Lamezia Terme, nonché all’illecito sversamento, su suolo e acqua, di reflui industriali. Sigilli sono stati apposti alla piattaforma depurativa dell’azienda di circa 4.000 mq, ad un’area adibita a discarica abusiva di circa 21.000 mq contenente rifiuti speciali, solidi e liquidi di natura altamente inquinante beni immobili del complessivo valore stimato in euro 15 milioni.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sede Anas a Catanzaro, Fiorita: “Manifestazione del 28 febbraio è necessaria”

Matteo Brancati

Serie C, Reggina unica gioia: il commento di Antonio Battaglia (VIDEO)

Antonio Battaglia

Esplosione a Lamezia Terme, spavento in città: ordigno davanti circolo creativo

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content