Calabria7

Rifiuti speciali pericolosi, area sequestrata e titolare deferito nel Catanzarese

rifiuti San Pietro a Maida

Nel pomeriggio del 20 ottobre, a San Pietro a Maida, comune in provincia di Catanzaro, i carabinieri della Compagnia di Girifalco, con il supporto della locale stazione carabinieri forestale, nel corso di un servizio dedicato al contrasto dei reati in materia ambientale, hanno avuto accesso alla sede di un’impresa attiva nella rivendita online di autovetture usate, dove hanno constatato l’indebito accantonamento di rifiuti speciali pericolosi costituiti da componenti di autoveicoli, in una porzione del parcheggio in terra battuta. Area sequestrata e titolare deferito in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria lametina, per gestione di rifiuti non autorizzata.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Truffa al Servizio Sanitario Nazionale, nei guai medico ospedale Catanzaro

Matteo Brancati

Coronavirus, docente positivo in una scuola a Catanzaro

Damiana Riverso

Bausone: “Basta spennare i cittadini catanzaresi con le bollette dell’acqua”

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content