Calabria7

‘Rinascita-Scott’, cimici in casa per ‘spiare’ Pittelli

Le cimici del Ros durante una cena a casa dell’avvocato Giancarlo Pittelli.

L’indiscrezione è stata lanciata da L’Espresso, in edicola questa settimana, con un’inchiesta a firma di Giovanni Tizian, dove vengono svelati particolari e tutti i nomi finiti nella rete dei controlli degli inquirenti. Nell’abitazione del noto penalista catanzarese, come riporta il settimanale, i Carabinieri del Ros avrebbero registrato una cena alla presenza di otto magistrati e altri professionisti.

“Toghe – precisa L’Espresso citando fonti autorevoli – non della Procura ma di altri uffici giudiziari di Catanzaro. Contatti privilegiati dell’ex senatore finiti in informative senza ipotesi di reato inviate alla Procura di Salerno competente sui magistrati catanzaresi”.

Pittelli è stato arrestato, con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, lo scorso 19 dicembre nell’operazione ‘Rinascita Scott’ condotta dal Ros e dal Comando provinciale dei carabinieri su input della Dda di Catanzaro guidata da Nicola Gratteri, nel corso della quale sono finite in manette oltre 300 persone, accusate di avere legami con la cosca di ‘ndrangheta Mancuso di Limbadi.

Redazione Calabria 7

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Ludopatia nel Catanzarese: perde 700 euro e spacca slot con sgabello

manfredi

Riduzione inibizione Noto, Abramo: “Sanzione pesante e ingiustificata”

Mirko

Ospedale Catanzaro, Tallini: “taglio posti e personale: un colpo mortale”

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content