Calabria7

Rinascita Scott, la nuova aula bunker da 5 milioni di euro per processare la ‘ndrangheta

E’ costata quasi cinque milioni di euro la nuova aula bunker destinata a ospitare le udienze del maxi processo “Rinascita Scott” e altri grandi processi che verranno celebrati nel Distretto giudiziario di Catanzaro. La prima udienza ufficiale si terrà il prossimo 13 gennaio, data fissata per il troncone ordinario degli oltre 300 imputati rinviati a giudizio dinnanzi al Tribunale collegiale di Vibo Valentia. Il progetto è stato finanziamento interamente dal Ministero della Giustizia che ha realizzato l’intervento di adeguamento e conversione della struttura immobiliare preesistente spendendo – a oggi – quasi 4milioni di euro per le opere infrastrutturali e quasi un milione di euro per gli per gli interventi informatici, logistici ed organizzativi.  “I lavori, particolarmente impegnativi, sono stati svolti – sottolineano dal ministero della Giustizia – in tempi rapidi, in modo tale da garantire la tempestiva celebrazione di processi estremamente complessi e il rispetto delle norme di distanziamento sociale”.

Tutti i numeri della nuova aula bunker

La Direzione generale per i servizi informativi automatizzati si è assunta, inoltre, il compito di organizzare e verificare l’installazione degli impianti di videoconferenza nonché di provvedere all’attivazione delle relative linee di comunicazione ed alla manutenzione del sistema, per la quale sono stati stanziati ulteriori 127.982,88 euro per il primo triennio. Il tutto per complessivi 4.778.429,66 euro.  La struttura si trova nell’area ex S.I.R. di proprietà della Regione Calabria. La capienza dell’aula è di 947 posti, considerato il rispetto del distanziamento sociale imposto dalle norme per contrastare il contagio da COVID-19. 428 posti sono riservati per avvocati, 253 agli imputati a piede libero, 68 agli imputati detenuti (in celle), 198 sono a disposizione del pubblico e delle parti civili. A firmare la Convenzione sono stati il Ministero della giustizia (Direzione generale delle risorse materiali e delle tecnologie – Direzione generale dei sistemi informativi automatizzati) e il Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 Domenico Arcuri, individuato quale soggetto attuatore per l’esecuzione delle fasi di intervento, dalla progettazione all’esecuzione dei lavori, fino al conseguimento del collaudo ed all’acquisizione del certificato di agibilità dell’immobile. Il 24 luglio scorso è stato sottoscritto dalla Regione Calabria e dal Ministero della giustizia il Contratto di concessione in comodato d’uso gratuito per tre anni dell’immobile su cui realizzare l’aula, a cui seguirà eventuale contratto di locazione alla scadenza dei tre anni.

LEGGI ANCHE | Maxi processo Rinascita Scott, ecco le immagini inedite della futuristica aula bunker

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Lamezia, Pd presente a commemorazione morte dipendenti comunali

Matteo Brancati

‘Ndrangheta, confiscati beni a imprenditore arrestato nell’operazione Ares

Mirko

Coronavirus, ancora nuovi casi positivi nel Vibonese

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content