Calabria7

Rinascita Scott, prima udienza del filone “cosentino”: Adamo e Giamborino tra gli imputati

E’ iniziato questa mattina dinanzi al Tribunale collegiale di Cosenza il quinto e ultimo troncone del processo scaturito dalla maxi inchiesta “Rinascita Scott”. Nel filone “cosentino” sono imputati gli ex consiglieri regionali Nicola Adamo e Pietro Giamborino, il nipote di quest’ultimo Filippo Valia e l’amministratore unico del Consorzio stabile progettisti Costruttori Giuseppe Capizzi.

Caduta l’aggravante mafiosa, i quattro imputati che devono rispondere di traffico di influenze illecite. In concorso tra di loro avrebbero cercato di influenzare il corso di una causa davanti al Tar della Calabria. Al centro della vicenda l’aggiudicazione di alcuni lavori di messa in sicurezza nel Vibonese.

La prima udienza è stata caratterizzata da una serie di questioni preliminari e al deposito delle richieste di parte civile. Si è costituita l’associazione antimafia Libera. L’udienza è stata quindi aggiornata al prossimo 30 settembre.

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus in Calabria, 216 nuovi casi e 6 morti

Giovanni Bevacqua

A mezzo secolo dalla “Rivolta di Reggio”, la ribellione dei calabresi di oggi nasce male

mario meliadò

Tragedia in mare, 54enne muore in seguito a un malore

Giovanni Caglioti
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content