Rinnovo del Consiglio provinciale di Catanzaro: sei liste in campo. I nomi di tutti i candidati (FOTO)

Alle urne nelle vesti di elettori andranno gli amministratori dei comuni catanzaresi con voti ponderati a secondo del centro rappresentato
provincia catanzaro

Sei liste in campo presentate ufficialmente alla scadenza del termine ultimo fissato per le 12 di oggi, giovedì 30 novembre. Dodici i seggi da assegnare il prossimo 20 dicembre quando verrà rinnovato il Consiglio provinciale di Catanzaro. Alle urne nelle vesti di elettori andranno gli amministratori dei comuni catanzaresi con voti ponderati a secondo del centro rappresentato. Peseranno di più le preferenze dei consiglieri comunali di Catanzaro alcuni dei quali correranno in questa competizione per fare il bis di incarichi. Sono 928 gli amministratori (sindaco e consiglieri comunali) degli 80 comuni della provincia, suddivisi secondo le fasce demografiche a ciascuna delle quali è riservato un particolare colore della scheda su cui dovranno esprimere una preferenza tra i candidati inseriti in una delle sei liste in campo.

Nè Buccolieri, nè Celia

Nè Buccolieri, nè Celia

Il braccio di ferro tra Talerico e Fiorita si è concluso con una soluzione salomonica che evita per il momento ulteriori strascichi all’interno del centrosinistra. Il capogruppo del Partito democratico Fabio Celia non scenderà in campo. Al suo posto nella lista Progressisti per la Provincia di Catanzaro ci sarà Igea Caviano mentre non c’è traccia del socialista fioritano Gregorio Buccolieri. Il capolista sarà il sindaco di Gasperina Gregorio Gallello, consigliere provinciale uscente, appoggiato da tutto il gruppo Alecci. Come previsto, la Lega (almeno la corrente di Filippo Mancuso) punterà sul capogruppo in consiglio comunale a Catanzaro Eugenio Riccio mentre in Azione va in scena il derby tra il braccio destro di De Nisi Ferdinando Sinopoli e il consigliere comunale vicino a Guerriero e Donato Stefano Veraldi. Sfida nella sfida anche in Venti da Sud, la formazione civica vicina a Fratelli d’Italia: Francesco Fragomene (fedelissimo di Wanda Ferro) punta alla riconferma ma occhio a Mimì Donato, sindaco di Chiaravalle Centrale sostenuto dal consigliere regionale Montuoro. Particolarmente ambiziosa la lista formata da Antonello Talerico, coordinatore regionale di Noi Moderati e azionista di maggioranza del centrosinistra che sostiene Nicola Fiorita. La sua lista si chiama “La Grande Provincia” e schiera, tra gli altri, l’uscente Alessandro Falvo, ma anche il consigliere comunale di Lamezia Giovanni Saladini e quella di Catanzaro Giulia Procopi.

Tutte le liste in campo

La Provincia di Lega: Fulciniti Rita, Gigliotti Maria, Notaro Serena, Russo Pia, Viglianisi Marisa, Argento Francesco, Frustagli Ivan, Gianturco Gennaro detto Mimmo, Mastroianni Davide, Mercurio Giuseppe, Motta Antonio, Riccio Eugenio.

Progressisti per la Provincia di Catanzaro: Gallello Gregorio, Signorello Teresa, Piccioni Rosario, Cavano Igea, Tarantino Sebastiano, Menniti Chiara.

Forza Italia: Mattia Paolo detto Paolino, Trunzo Francesco, Cardamone Concetta, Chiarella Rosalba, Colosimo Paolo, Polito Nicola, Scalzo Valeria, Truglio Antonio.

La Grande Provincia: Falvo Alessandro, Frijia Giuseppe, Gigliotti Amanda, Pelagi Elisabetta, Procopi Cecilia, Procopio Luca, Rupert Giuseppe, Saladini Giovanni Arrigo, Scala Sara, Tazarico Vincenzo, Venuto Isabella, Valea Salvatore.

Azione: Sinopoli Fernando, Messina Francesca, Berlingo Tommaso, Lio Antonietta, Veraldi Stefano, Carelu Daniela.

Venti da Sud: Donato Domenico Savoi detto Mimì; Schinea Raffaele; Fazio Pietro; Fragomene Francesco; Lorena Antonio detto Totò; Roda Michele; Rizzo Rosaria Giuseppa; Telari Marzia; Fodaro Francesca; Cristofaro Marta.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Da gennaio 2024 sono stati confermati 5 cinque casi nella stessa regione
L'Intervista
Lo scenario prefigurato dal docente Unical che estende il problema a tutto il Paese: "Lo Stato rischia di fallire"
l'inviato
In 200 vivono nel totale degrado in uno degli angoli più nascosti della tanto osannata Perla del Tirreno. Mezzo secolo di promesse e mancate risposte
Si tratta di due migranti di circa 30 anni, accusati di reati contro il patrimonio e la persona
Ceraso: “Oggi la mia gente ha dimostrato di non avere paura, sono orgoglioso di essere il loro sindaco”
Per ricostruire la dinamica dell'incidente sono intervenuti i carabinieri e gli ispettori dell'azienda sanitaria locale
Il racconto di un uomo di 56 anni sopravvissuto perché ha ricevuto microbiota fecale e fegato
La decisione del preside dell'Istituto Munari di Crema fa discutere ed è diventata un caso politico
Entrambi sarebbero in attesa di primo giudizio. A vigilare sui cortili della prigione c'era un solo agente
La strada è stata provvisoriamente chiusa al traffico. Il personale di Anas è sul posto per la gestione della viabilità
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved