Calabria7

Rino Gaetano: 38 anni fa la tragedia. La Calabria aveva bisogno di lui

di Giovanni Caglioti – Il 2 giugno, del 1981, 38 anni fa alle 6 di mattina, moriva alla giovane età di 30 anni Rino Gaetano, vittima di un incidente stradale sulle strade della capitale. Il cantautore di origini calabresi, nato a Crotone il 29 ottobre del 1950, divenne famoso e celebre con i brani “Ma il cielo è sempre blu”, “Gianna” e “Nuntereggae più” e tanti altri, rappresentando ancora oggi un emblema nel panorama musicale italiano.

Quell’alba del 2 Giugno nel percorrere via Nomentana, perdeva il controllo della sua Volvo e invadeva la corsia opposta. La sua vettura si schiantava contro un camion. L’artista crotonese finì con la testa contro il parabrezza sfondandolo.

Quando arrivarono sul posto gli operatori del 118, era in coma a causa delle numerose ferite. Portato, quindi al Policlinico Umberto I e poi trasferito all’ospedale Gemelli, spirò poche ore dopo il ricovero.

L’autopsia rivelerà che il cantante ha avuto molto probabilmente un collasso prima dello schianto. Il 4 giugno si svolsero i funerali nella chiesa del Sacro Cuore di Gesù, la stessa in cui il cantante avrebbe dovuto sposarsi con la fidanzata Amelia.

In fondo Rino Gaetano ha rappresentato e rappresenta ancora oggi un’icona della musica Italiana, i suoi pezzi seppur successi di quaranta anni fa sono attuali e descrivono in tutte le sue sfaccettature la società italiana.

Una società che non cambia e fa fatica a volerlo fare. Rino, cantante anticonformista, una sorta di anticipatore di quello che era il contesto socio-economico dell’epoca, ha fatto sempre parlare e discutere di sé, suscitando spesso dibattito e opinione.

Un’artista di cui la Calabria avrebbe avuto bisogno, perché avrebbe sicuramente potuto dare tanto e smuovere quella opinione pubblica spesso dormiente e quella classe politica che ha pensato troppo spesso solo ai propri interessi.

 

Nel video il trailer di

Rino Gaetano – Aida (film)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus in Calabria: atteso per giovedì prossimo l’arrivo del generale Figliuolo

bruno mirante

Comitato per Provincia Magna Graecia, presente anche Osservatorio Permanente Fusione CoRo

Matteo Brancati

Discarica Papanice, don Pasquale: “Non sono eroe, chiedo risposte”

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content