Riqualificazione dello stadio Ceravolo, confronto tra il presidente dell’Us Catanzaro e il sindaco

"Tracciato il bilancio della stagione appena terminata e occhi puntanti sul futuro per programmare i lavori strutturali"

Un confronto istituzionale per tracciare il bilancio della stagione appena terminata e gettare le basi per la programmazione futura che riguarda la riqualificazione strutturale dello Stadio Ceravolo. Il sindaco Nicola Fiorita ha ricevuto a Palazzo De Nobili il presidente dell’Us Catanzaro, Floriano Noto, accompagnato dal direttore generale Diego Foresti e dal direttore sportivo Giuseppe Magalini, per definire i prossimi obiettivi lungo il duraturo percorso di collaborazione tra l’amministrazione e la società. Gli stessi sono stati, poi, a colloquio anche con i consiglieri comunali riuniti in Commissione sport.


“Quello appena conclusosi è stato un campionato di B che ha visto il Catanzaro raggiungere risultati prestigiosi, per molti versi sorprendenti, riuscendo a conquistare consensi e riconoscimenti quasi a tutti i livelli”, ha commentato il sindaco Fiorita. “Merito di una gestione e di una programmazione oculata che ha riportato la nostra tifoseria ad esaltarsi attorno alla propria squadra, unendo ogni generazione e riaccendendo l’amore che da sempre ruota attorno al calcio in città. Un affetto smisurato che ha il suo tempio nel “Ceravolo”: quest’anno, con sforzi impensabili, siamo riusciti ad adeguare lo stadio ed il campo agli standard richiesti dalla Lega B con risultati apprezzati anche dagli addetti ai lavori”.
Il sindaco ha parlato così riguardo ai prossimi step: “Ora la nuova sfida sarà quella di programmare gli altri interventi più ampi e strutturali, indispensabili per accogliere meglio i tifosi e rendere più fruibile l’impianto, con riferimento soprattutto alle due curve. C’è anche il capitolo relativo alla copertura delle tribune che è un altro tassello importante, sia in termini di sicurezza che di impatto energetico, destinato a muoversi di pari passo con il progetto complessivo. Sul tavolo ci sono i sei milioni di euro che la Regione Calabria ha annunciato anzitempo, è indispensabile poter definire tempi e modalità di trasferimento di queste risorse. Esclusa la possibilità di fare lavori nella prossima estate, una volta accertato lo stanziamento ci sarà da stabilire un primo cronoprogramma, di concerto con la società, vista la complessità delle opere. Siamo fiduciosi – ha concluso Fiorita – che anche questa seconda sfida, ancora più ambiziosa, ci vedrà impegnati al massimo accanto al Catanzaro per regalare alla città un nuovo salto in avanti”.


“Quello appena conclusosi è stato un campionato di B che ha visto il Catanzaro raggiungere risultati prestigiosi, per molti versi sorprendenti, riuscendo a conquistare consensi e riconoscimenti quasi a tutti i livelli”, ha commentato il sindaco Fiorita. “Merito di una gestione e di una programmazione oculata che ha riportato la nostra tifoseria ad esaltarsi attorno alla propria squadra, unendo ogni generazione e riaccendendo l’amore che da sempre ruota attorno al calcio in città. Un affetto smisurato che ha il suo tempio nel “Ceravolo”: quest’anno, con sforzi impensabili, siamo riusciti ad adeguare lo stadio ed il campo agli standard richiesti dalla Lega B con risultati apprezzati anche dagli addetti ai lavori”.
Il sindaco ha parlato così riguardo ai prossimi step: “Ora la nuova sfida sarà quella di programmare gli altri interventi più ampi e strutturali, indispensabili per accogliere meglio i tifosi e rendere più fruibile l’impianto, con riferimento soprattutto alle due curve. C’è anche il capitolo relativo alla copertura delle tribune che è un altro tassello importante, sia in termini di sicurezza che di impatto energetico, destinato a muoversi di pari passo con il progetto complessivo. Sul tavolo ci sono i sei milioni di euro che la Regione Calabria ha annunciato anzitempo, è indispensabile poter definire tempi e modalità di trasferimento di queste risorse. Esclusa la possibilità di fare lavori nella prossima estate, una volta accertato lo stanziamento ci sarà da stabilire un primo cronoprogramma, di concerto con la società, vista la complessità delle opere. Siamo fiduciosi – ha concluso Fiorita – che anche questa seconda sfida, ancora più ambiziosa, ci vedrà impegnati al massimo accanto al Catanzaro per regalare alla città un nuovo salto in avanti”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
Il gup nelle motivazioni della sentenza: "era a conoscenza dei rapporti tra 'ndrangheta e servizi segreti"
I genitori hanno scoperto casualmente un anno fa della malattia del figlio, dopo una serie di accertamenti
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
I tempi? Appena la vice presidente Princi sarà proclamata in Europarlamento. Il governatore conferma: "Ho intenzione di alleggerirmi di alcune competenze"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved