Calabria7

Ris a Placanica per accertare presenza corpo nel muro della chiesa (SERVIZIO TV)

di Vincenzo Imperitura – I carabinieri del ris di Messina sono arrivati a Placanica nella tarda mattinata di lunedì primo luglio. Nel piccolo centro della Locride, gli specialisti dell’arma hanno iniziato i sondaggi per accertare una volta per tutte la presenza di un corpo nascosto all’interno di un muro di contenimento alla cupola dedicata alla madonna Addolorata nella chiesa matrice.

Una storia, quella dei resti mortali di un bimbo occultati all’interno della chiesa settecentesca che, sottobanco, in paese circola orami da tempo e che è saltata fuori di nuovo, due anni fa, dopo una lettera anonima recapitata alla redazione di “chi l’ha visto?”. Il parroco, don Bruno Sculli, non esclude che vicino alla cappella possa esserci qualcosa, ma teme che la bolla mediatica sia stata fatta esplodere ad arte.

L’indagine, coordinata dal pm della procura di Locri Marzia Currao, si avvale dei militari del Ris di Messina. Si punta a verificare, una volta per tutte, se murato all’interno di quella cappella listata a lutto, esista davvero la tragedia di un corpo senza vita di un bimbo o, se tutta la vicenda, non sia destinata a implodere su stessa, come una banale tempesta di ipocrisia paesana.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

In fiamme capannone nel Catanzarese, distrutto furgone: si indaga su cause

manfredi

Sbranata e uccisa dai cani nel Catanzarese, un video apre scenari inquietanti

Gabriella Passariello

Presi 12 cani sporchi di sangue, erano nel bosco del Catanzarese in cui è stata sbranata Simona

Sergio Pelaia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content