Roccella Ionica, sbarco di 100 migranti dopo un mese di tregua

I profughi, tra cui 21 donne e 11 minori, si trovavano a bordo di una barca a vela che sarebbe partita dalla Turchia

Dopo una tregua di poco più di un mese, al porto di Roccella Ionica sono ripresi gli sbarchi di migranti. Stamani, dopo un’operazione di soccorso compiuta dai militari della Guardia costiera al largo della costa calabrese, sono sbarcati 100 migranti di nazionalità afghana, irachena e palestinese. Tra i profughi 68 uomini, 21 donne e 11 minori. Al momento dell’individuazione in mare da parte della Guardia costiera di Roccella Ionica, i migranti si trovavano a bordo di una barca a vela di circa 15 metri localizzata a circa 90 miglia di distanza dalla costa della Calabria.

Il natante, secondo quanto riferito da alcuni migranti dopo lo sbarco, sarebbe partito lunedì scorso dalle coste della Turchia. Dopo un primo controllo da parte delle forze dell’ordine e del personale sanitario, i migranti, su disposizione della Prefettura di Reggio Calabria, sono stati temporaneamente sistemati nel centro di prima accoglienza e soccorso situato all’interno dell’area portuale e gestito dalla Croce Rossa e dalla Protezione civile comunale. Quello di oggi è il 56esimo sbarco Roccella Ionica, dall’inizio dell’anno per un totale di oltre 5 mila migranti approdati nella Locride.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La Cgia di Mestre denuncia il fenomeno della crescente presenza nel settore di installatori, sprovvisti dell'adeguata formazione obbligatoria
Gli imputati dovranno pagare anche una provvisionale di 50 mila euro per i genitori e 10 mila euro per il fratello
Le piattaforme procurano volontà di passare sempre più tempo online, astinenza quando si è offline e fallimento nel controllo del tempo
“In questo anno e mezzo di governo, traspare il solito odio rosso senza vergogna. Una vera e propria escalation di insulti ai danni della presidente”
Vittima e aggressore sono già stati indagati nell'Operazione Tritone. Dietro il tentato omicidio l'ombra della mafia nel settore degli autospurghi
Gli amministratori comunali si sono confrontati con i partner del progetto "La Città della Cultura". Il sindaco: “Vogliamo essere pronti"
“L’idea del Governo di realizzare nella zona di Alli di Catanzaro un CPR si pone in modo netto contro le aspirazioni di crescita della città”
La candidatura del presidente della Regione era stata anticipata. "Ho deciso di dare una mano al ministro", aveva detto
La donna ha anche aggredito un’impiegata che ha cercato di fermarla. I danni complessivi sono stati di circa 1.500 euro
Il deceduto è di nazionalità georgiana ed è stato trovato vicino ai bagni pubblici. Gli inquirenti hanno disposto l’autopsia
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved