Calabria7

Rolex e Cartier al giudice Petrini, spunta un nuovo indagato

La Guardia di Finanza acquisisce nuovi atti in merito all’inchiesta che coinvolge l’ex presidente di sezione della Corte d’Appello di Catanzaro Marco Petrini.

Massimo Sepe fra i nuovi indagati, cancelliere della commissione tributaria provinciale, accusato di corruzione in atti giudiziari. Orologi preziosi in cambio di sentenze favorevoli per i contribuenti che avevano ricevuto accertamenti dall’Agenzia delle Entrate oppure dalla GdF. Ulteriori guai giudiziari, quindi, per l’ex presidente della Corte d’Appello di Catanzaro, Marco Petrini. Corruzione in atti giudiziari l’accusa, per aver ricevuto favori, denaro e sesso al fine di intervenire sulle sentenze.

LEGGI: Processi aggiustati a Catanzaro, corruzione Petrini non sarebbe un caso isolato

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

A Zagarise presentazione progetto per il raddoppio della linea Sorical “Alto Simeri”

Antonia Opipari

Confesercenti Catanzaro: “Il Governo ci ha abbandonati”

manfredi

A Catanzaro in piazza con un solo messaggio: “Tutti con Gratteri”

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content