Calabria7

Rolex e Cartier al giudice Petrini, spunta un nuovo indagato

petrini

La Guardia di Finanza acquisisce nuovi atti in merito all’inchiesta che coinvolge l’ex presidente di sezione della Corte d’Appello di Catanzaro Marco Petrini.

Massimo Sepe fra i nuovi indagati, cancelliere della commissione tributaria provinciale, accusato di corruzione in atti giudiziari. Orologi preziosi in cambio di sentenze favorevoli per i contribuenti che avevano ricevuto accertamenti dall’Agenzia delle Entrate oppure dalla GdF. Ulteriori guai giudiziari, quindi, per l’ex presidente della Corte d’Appello di Catanzaro, Marco Petrini. Corruzione in atti giudiziari l’accusa, per aver ricevuto favori, denaro e sesso al fine di intervenire sulle sentenze.

LEGGI: Processi aggiustati a Catanzaro, corruzione Petrini non sarebbe un caso isolato

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Cosenza, proclamazione nuovi consiglieri provinciali

Matteo Brancati

Violazione diritto d’autore in esercizi pubblici del Catanzarese: 4 denunce

Mirko

Provincia Catanzaro: ok del Consiglio al bilancio di previsione

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content