Calabria7

Rosangela: infermiera catanzarese positiva al Covid che lotta per salvare vite (VIDEO)

“Io sto bene, sono più in ansia per la Calabria e la mia famiglia”. Racconta così a Calabria 7 le sue emozioni e l’incredibile emergenza del Coronavirus, l’infermiera Rosangela Riccelli.

Ha 25 anni, di Simeri in provincia di Catanzaro, da dove completati studi e tirocinio è partita per andare a svolgere la sua professione a Torino. Lavora in ospedale a Chieri, nel reparto dedicato ai pazienti Covid. Con loro condivide anche il virus, perché sottoposta a tampone è risultata positiva. E’ asintomatica e continua a lottare per dare il suo contributo sul campo. Quanto ha visto in queste settimane non poteva immaginarlo, perché nessuno avrebbe potuto. E nel raccontarlo fa comprendere di come chi non è in prima linea non riesca probabilmente a cogliere il dramma che stiamo vivendo in alcune regioni d’Italia. Si dice contenta e fiduciosa, ma la sua preoccupazione resta. Perché la guerra è ancora tutta da combattere. (Intervista in video in alto). (a.m.)

Leggi anche: Coronavirus, Catanzaro piange un’altra vittima: 10 nuovi casi positivi

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, nascerà base nautica a beneficio anche dei diversamente abili

Mirko

Università Catanzaro: buoni risultati per la didattica a distanza

Matteo Brancati

Catanzaro, tre anni fa la tragedia: la strada però rimane al buio (VIDEO)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content