Calabria7

Ruba agrumi e scappa con auto rubata, arrestato

Nel pomeriggio di ieri, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rossano, hanno tratto in arresto per il reato di furto aggravato L. P. M., rossanese classe 1972, volto noto alle forze dell’ordine.

Intorno alle 14.00 di ieri, alla Centrale Operativa dei Carabinieri sono giunte alcune telefonate di cittadini che segnalavano la presenza di un uomo che, spostandosi a bordo di una autovettura bianca, si era addentrato in diversi agrumeti nella contrada Iti di Rossano, asportando i prodotti agricoli.

Venivano pertanto allertate le pattuglie dell’Arma che da subito s ponevano alla ricerca del soggetto. Grazie alla descrizione dettagliata dell’uomo e della vettura utilizzata dallo stesso, i militari riuscivano a rintracciarlo alle successive ore 16.00 circa lungo la SS106, in contrada Foresta di Rossano mentre, a bordo di una autovettura Fiat Uno, si dirigeva verso la frazione marina del Comune di Crosia.

Il malfattore, accortosi della presenza degli uomini dell’Arma, ha tentato di dileguarsi sempre a bordo della vettura, tuttavia senza riuscire nel proprio intento: veniva così bloccato e sottoposto ad approfondito controllo.

A bordo della vettura venivano rinvenuti circa 60 Kg di agrumi, che lo stesso aveva appena trafugato che, sul mercato avrebbero potuto fruttare circa 250 euro. Non solo: i carabinieri, nel controllare la documentazione dell’autovettura hanno appurato che la stessa era stata rubata la sera precedente in contrada Celadi di Rossano ad un settantaquattrenne del luogo.

Per il quarantasettenne sono scattate le manette e su disposizione del Magistrato di turno della Procura di Castrovillari, diretta dal Procuratore della Repubblica Dott. Eugenio Facciolla, l’uomo è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Castrovillari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Inoltre, essendo stato trovato alla guida di un’autovettura risultata rubata, è stato deferito per il reato di ricettazione.
Sia gli agrumi sia l’autovettura sono stati restituiti ai legittimi proprietari che, nel contesto, hanno ringraziato gli uomini dell’Arma.

L’episodio di ieri ha mostrato come, soprattutto nel contrasto ai reati predatori, una efficace azione di controllo del territorio possa fornire ottimi risultati qualora vi sia la costruttiva partecipazione e l’importante aiuto dei cittadini.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus in Italia, 34.283 nuovi casi e 753 morti nelle ultime 24 ore

Giovanni Bevacqua

Strada ‘Catanzaro-Cosenza’, comitato incontra presidente Oliverio

Matteo Brancati

Viaggio in Calabria per la leader francese Marion Le Pen (SERVIZO TV)

Carmen Mirarchi
Click to Hide Advanced Floating Content