Calabria7

Rubavano materiale dal fiume per rivenderlo, due arresti nel Cosentino

I militari della stazione carabinieri forestale di Acri coadiuvati dai colleghi di Cerzeto e Montalto Uffugo hanno tratto in arresto due persone colte in flagranza di reato mentre prelevavano materiale inerte dall’alveo del Fiume Crati, in località Marinella nel comune di Bisignano, in provincia di Cosenza. I militari nel corso di un servizio mirato atto a reprimere tali condotte illecite si appostavano dalle prime ore del mattino nell’alveo del fiume sorprendendo due soggetti intenti a trafugare il materiale inerte prelevato abusivamente dal greto fluviale: F. M. 46 anni e A. T. 59 anni.

Gli inerti venivano prelevati dal greto del fiume con l’ausilio di un escavatore, caricati su un autocarro e successivamente depositati su un piazzale limitrofo in uso a uno dei soggetti fermati titolare di una ditta di movimento terra e vendita di materiale inerte. Si è proceduto quindi all’arresto dei due e al sequestro penale dei mezzi utilizzati per il prelievo furtivo degli inerti, circa 140 metri cubi, illecitamente estratti dall’area demaniale. Sentita l’autorità giudiziaria i due soggetti fermati venivano posti agli arresti domiciliari ed in seguito dopo la convalida degli arresti eseguiti veniva disposta la rimessione in libertà per entrambi, in attesa di processo, e la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per il titolare della ditta di movimento terra.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Immagine e promozione turistica, la giunta regionale approva il Piano esecutivo 2021

bruno mirante

Maltempo sulla costa jonica, è Monasterace il comune più colpito

Alessandro De Padova

L’ombra del racket dietro il furto di un furgone al Lido Jonio a Catanzaro, indaga la Polizia

Gabriella Passariello
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content