Calabria7

Sabbia rubata a Sibari per un cantiere a Cariati, una denuncia

arrestati due operai

I Militari del Nipaaf, il Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Agroalimentare dei Carabinieri Forestali, hanno posto sotto sequestro un ingente cumulo di sabbia prelevato nel canale degli Stombi dei Laghi di Sibari, a Cassano all’Ionio (Cosenza).

Il sequestro è stato però eseguito in un cantiere edile a Cariati. I militari si erano insospettiti per un intenso traffico di mezzi pesanti carichi di sabbia rilevato sulla strada statale 106. E hanno scoperto che la ditta aggiudicataria dei lavori di dragaggio del canale stava spostando la sabbia che, secondo il progetto approvato, sarebbe dovuta rimanere sul sito ed essere utilizzata per il ripascimento delle spiagge adiacenti la foce del canale. Sequestrati pertanto circa 1.200 metri cubi di sabbia. I militari hanno anche scoperto nel cantiere circa 350 metri cubi di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, anche questi sequestrati. Il titolare dell’azienda dovrà rispondere di furto aggravato, danneggiamento di area demaniale sottoposta a speciale regime protezionistico e gestione e smaltimento illecito di rifiuti.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus in Calabria, 398 nuovi casi e un altro morto

Giovanni Bevacqua

Coronavirus, Terapie intensive in Calabria: da luglio solo sei posti letto in più (I DATI)

bruno mirante

Il Cosenza va a Castellammare per regalarsi una sosta più tranquilla

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content