Sanità, Aiop: “Possiamo contribuire ad abbattimento liste attesa”

Enzo Paolini, presidente dell’Aiop, l’associazione dell’ospedalità privata, parla dell’annoso problema delle liste d’attesa e dell’emigrazione sanitaria.

“Abbiamo illustrato -dice- la nostra posizione ben chiara all’ufficio del Commissario e al Dipartimento Tutela della Salute. Noi vogliamo cogliere l’occasione per dimostrare concretamente, nei fatti, di poter realizzare ciò che da anni diciamo e cioè contribuire all’abbattimento delle liste d’attesa e dell’emigrazione sanitaria e al contenimento della spesa. Obiettivi che sono peraltro primari nel mandato dei Commissari”.

“Abbiamo illustrato -dice- la nostra posizione ben chiara all’ufficio del Commissario e al Dipartimento Tutela della Salute. Noi vogliamo cogliere l’occasione per dimostrare concretamente, nei fatti, di poter realizzare ciò che da anni diciamo e cioè contribuire all’abbattimento delle liste d’attesa e dell’emigrazione sanitaria e al contenimento della spesa. Obiettivi che sono peraltro primari nel mandato dei Commissari”.

“Gli ultimi dati Istat – sottolinea – ci dicono che, per questi motivi 4 milioni di italiani, in gran parte meridionali devono rinunciare alle cure. Dunque, a parte le osservazioni che abbiamo rassegnato su aspetti tecnici e su errori che – dice – a nostro avviso sono contenuti nella proposta e che saranno certamente oggetto di attenta riconsiderazione da parte degli organi preposti, noi abbiamo inteso dare un contributo di politica sanitaria.
Abbiamo risposto alle proposte degli uffici cioè dichiarando la nostra disponibilità ad eliminare ogni contrasto ed a lavorare sulle liste d’attesa e sulla enorme quantità di prestazioni che vengono richieste, e pagate, fuori dalla Calabria.

In tal caso – prosegue – una volta controllata e validata la effettuazione delle prestazioni, sul piano della appropriatezza e della qualità, e certificata la riduzione delle liste d’attesa e della emigrazione sanitaria abbiamo dichiarato la nostra disponibilità alla loro remunerazione con regressioni tariffarie, cioè con spesa pubblica ridotta rispetto a ciò che si dovrebbe pagare (e la Calabria sinora paga) a tariffa piena ed ad altre Regioni.

Con questa manovra – dichiara infine – si coglierebbe oltre ai benefici sopra descritti, anche l’opportunità di consentire alle imprese del settore di competere con quelle di altre regioni, di crescere e magari di incrementare anche indotto a livelli occupazionali”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La protesta è lanciata da CGIL, CISL e UIL e si terrà in contemporanea nelle province di Reggio, Cosenza e Crotone
La rappresentanza femminile in Parlamento è diminuita e c'è ancora incitamento all'odio contro le donne, le ragazze Lgbtq+ e i disabili sui media
La presidente dell’Ong “Bon’t worry” sull’episodio di violenza: “Casa di cura pagata dal servizio sanitario, nessuno l’ha ancora ascoltata”
Hanno partecipato all’incontro alla Cittadella operatori del territorio e players nazionali ed internazionali del segmento
A comprarla, al termine di una trattativa riservata, è stato l'economista Gianni Profita, rettore di un’università internazionale a Roma
Per la giustizia, la paziente, "se fosse stata assistita in una struttura ‘pulita’, sarebbe stata esposta solo ai rischi legati alla sua cardiopatia"
Nella seconda metà di febbraio tempo instabile e movimentato, con rischio di fenomeni intensi anche a carattere temporalesco
Tra le attrazioni, la sfilata delle mascherine, musica, performance, il raduno dei giganti e il carro allegorico
La droga era nascosta in uno spazio ad uso comune dei detenuti e presso una camera detentiva dell’Istituto
Arrivano le triennali in “Scienze e tecnologie per le attività motorie e sportive”, “Ingegneria biomedica” e la magistrale in “Lingue, traduzione e comunicazione internazionale”
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved