Calabria7

Sanità, Cotticelli annuncia dimissioni: “Non faccio il capro espiatorio”

dimissioni cotticelli

“Dopo 2 anni di lavoro, non ci sto a diventare il capro espiatorio di situazioni a me non addebitali, adesso basta, siamo arrivati al punto di non ritorno”. E’ quanto ha affermato il Commissario per la sanità della Regione Calabria, Saverio Cotticelli, annunciando le sue dimissioni e quelle della sua vice, Maria Crocco. Lunedì 12 ottobre Cotticelli incontrerà il Ministro della Salute Roberto Speranza a Roma, per formalizzare la decisione.

“Gli illustrero’ un quadro gravissimo che definisce gli attacchi nei confronti della struttura commissariale intollerabili – ha continuato il Commissario – e frutto di menti raffinate”. La decisione, secondo quanto ha dichiarato al Tgr Rai Calabria, è da ricondurre all’esito dell’ultimo tavolo interministeriale, che ha certificato un deficit di 200 milioni per la sanità calabrese. Una riunione diventata una sorta di interrogatorio in videoconferenza nei confronti di Cotticelli e Crocco “in cui i tecnici dei ministeri della Salute e dell’Economia hanno sottolineato ritardi e inadempienze, esprimendo un giudizio sostanzialmente negativo. Di cifre ufficiali, attualmente, non ce ne sono, ma il disavanzo sarebbe sopra i 200 milioni di euro, coperto solo in parte dall’inasprimento delle addizionali Irap e Irpef”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Consegnati i lavori di manutenzione della strada provinciale 67 nel Catanzarese

Damiana Riverso

Elezioni regionali, il non eletto Franco Mundo ricorre al Tar

Matteo Brancati

La scuola ai tempi delle leggi razziste, incontro al San Giovanni

Carmen Mirarchi
Click to Hide Advanced Floating Content