Calabria7

Sanità, Forza Italia all’attacco: “Le nomine dei commissari non convincono”

Spirlì longo

“Serviva un supplemento di approfondimento, probabilmente servivano ulteriori riflessioni”. Lo scrivono i parlamentari di Forza Italia e i consiglieri regionali di Forza Italia e del gruppo “Jole Santelli Presidente”, in riferimento alle nomine dei commissari delle Asp e delle aziende ospedaliere proposte dal commissario Guido Longo e condivise, per l’intesa prevista dal “Decreto Calabria”, dal presidente facente funzioni della Giunta, Nino Spirlì (Lega).

“La sanità in Calabria – è scritto in un documento – è commissariata da quasi 12 anni. Forza Italia ritiene che questa sia una strada sbagliata per tentare di risolvere i problemi storici del nostro territorio e in più d’una occasione abbiamo chiesto al governo nazionale di lasciare alla Calabria e ai calabresi la gestione e il risanamento della sanità nel nostro territorio. Oggi – prosegue la nota  – leggiamo dalle agenzie che il commissario ad acta della sanità, Guido Longo, d’intesa con il presidente facente funzioni della Giunta regionale, Nino Spirlì, ha nominato i nuovi commissari delle aziende sanitarie e ospedaliere della Calabria”.

I consiglieri regionali di Forza Italia e “Jole Santelli Presidente” e i parlamentari di Forza Italia rilevano che “in merito a queste decisioni, che comunque spettano alla struttura commissariale, avevamo chiesto di individuare le personalità migliori per guidare le aziende sanitarie. Serviva un supplemento di approfondimento, probabilmente servivano ulteriori riflessioni”.

 

Sanità, Spirlì e Longo firmano l’intesa sui nuovi commissari delle aziende

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, coprifuoco nel weekend a Castrovillari nelle ore notturne

Damiana Riverso

Coronavirus, bollettino Calabria: solo 3 casi in più rispetto a ieri

Matteo Brancati

Coronavirus, altra vittima nel Cosentino

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content