Sanità in Calabria, i sindacati: “Incertezza in tutto il settore, il Governo batta un colpo”

sindacati Calabria

“Si superi immediatamente lo stallo sull’Ufficio del commissario ad acta della sanità calabrese”. Lo chiedono i  segretari generali della Cgil Calabria, Angelo Sposato, della Cisl Calabria, Tonino Russo, e della Uil Calabria, Santo Biondo. “Il governo batta un colpo sulla sanità calabrese”, dicono Sposato, Russo e Biondo secondo i quali “in piena pandemia e dopo la confusione delle ultime settimane l’incertezza è palpabile in tutto il settore e genera una confusione della quale pagano il prezzo sia i cittadini sia il personale sanitario, con un organico insufficiente e costretto a navigare a vista, senza direttive chiare. Bisogna dire basta ai litigi che paralizzano la politica. La situazione va affrontata con decisione, in un clima di confronto leale che deve vedere impegnate, in maniera responsabile, tutte le forze in campo.

“In questi frangenti non si può agire a colpi di maggioranza e di una maggioranza divisa al suo interno; né – aggiungono i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil – è tollerabile l’atteggiamento di chi, nella minoranza, strumentalizza l’emergenza sanitaria ed economica e il disagio di un popolo per tentare di lucrare qualche punto percentuale in più alle prossime elezioni. Così come non sono accettabili, in questo momenti, contrapposizioni più o meno esplicite tra Regione e Governo: bisogna agire in maniera coordinata e sinergica”. Sposato, Russo e Biondo concludono: “Lanciamo, perciò, un appello perché si superi immediatamente lo stallo sull’Ufficio del commissario ad acta della sanità nella nostra regione e, smettendola con i veti che bloccano il sistema e con i proclami estemporanei, si proceda rapidamente, a tutti i livelli, verso il potenziamento dei servizi e l’emersione da una situazione molto preoccupante”.

“In questi frangenti non si può agire a colpi di maggioranza e di una maggioranza divisa al suo interno; né – aggiungono i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil – è tollerabile l’atteggiamento di chi, nella minoranza, strumentalizza l’emergenza sanitaria ed economica e il disagio di un popolo per tentare di lucrare qualche punto percentuale in più alle prossime elezioni. Così come non sono accettabili, in questo momenti, contrapposizioni più o meno esplicite tra Regione e Governo: bisogna agire in maniera coordinata e sinergica”. Sposato, Russo e Biondo concludono: “Lanciamo, perciò, un appello perché si superi immediatamente lo stallo sull’Ufficio del commissario ad acta della sanità nella nostra regione e, smettendola con i veti che bloccano il sistema e con i proclami estemporanei, si proceda rapidamente, a tutti i livelli, verso il potenziamento dei servizi e l’emersione da una situazione molto preoccupante”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved