Calabria7

Sanità in Calabria, il senatore Magorno a Conte: “Subito un commissario”

magorno
Continua a tenere banco il caos sanità in Calabria. Ernesto Magorno, senatore di Italia Viva e sindaco di Diamante, chiede con urgenza al premier Conte la nomina di un commissario ad acta: “Ci appelliamo alla suo alto senso delle istituzioni e alla sua figura di garante della coesione territoriale, per sollecitare la nomina del commissario alla sanità in Calabria da parte del Consiglio dei ministri. Troppo tempo sta trascorrendo senza che si ricomponga il quadro di comando della struttura commissariale, compromessa dalle note vicende che nell’arco di pochi giorni hanno portato a un susseguirsi di dimissioni, nomine e passi indietro”.

“Girandola di nomi consumata sulla pelle dei calabresi”

Una girandola di nomi consumata sulla pelle dei calabresi e a danno del diritto primario alla salute di un’intera regione e nel pieno di una pandemia. Il tempo, purtroppo, non è una variabile neutra e ogni ora persa ha il sapore di un’insopportabile indifferenza da parte dello Stato verso la Calabria.
Serve responsabilità, presidente, e rapidità. Nell’esercizio della mia funzione di senatore della Repubblica e, soprattutto, di sindaco di Diamante, centro della costa tirrenica cosentina, Le chiedo di non tergiversare oltre e di affidare immediatamente la guida della struttura commissariale, dimostrando – conclude –  attraverso i fatti lo spirito di leale collaborazione che ci ha rappresentato a Roma in occasione dell’incontro avuto con i sindaci calabresi”.
© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Lucano: contrapponiamo al modello di disumanità il concetto di rimanere umani

manfredi

Elezioni Lamezia, Sirianni (Pd): “Faccio un passo indietro”

manfredi

Europee, Santelli (FI): “Squadra forte con Berlusconi”

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content