Sanità, Oss sul piede di guerra: “Chiediamo blocco nuovi concorsi”

Emergenza Covid

“Gli Oss della graduatoria a tempo indeterminato di Catanzaro e Reggio Calabria chiedono chiarimenti, il silenzio non spegnerà i nostri diritti! Chiediamo un Vs immediato intervento per ripristinare il caos che regna alla Regione Calabria sul tema”sanità”. E’ questo quanto si legge in una nota inviata da un gruppo Oss.

“Siamo un gruppo di Oss idonei di concorso pubblico a Catanzaro (173) e a Reggio Calabria (90). Con l’entrata in vigore del decreto Calabria e lo sblocco del turn over anche per le regioni in piano di rientro, numerosi articoli e un’intervista al Generale Cotticelli ci avevano confermato”a giorni lo scorrimento delle graduatorie”, “abbiamo sbloccato le assunzioni”!

“Siamo un gruppo di Oss idonei di concorso pubblico a Catanzaro (173) e a Reggio Calabria (90). Con l’entrata in vigore del decreto Calabria e lo sblocco del turn over anche per le regioni in piano di rientro, numerosi articoli e un’intervista al Generale Cotticelli ci avevano confermato”a giorni lo scorrimento delle graduatorie”, “abbiamo sbloccato le assunzioni”!

Con una PEC di giorno 27 giugno 2019 tutte le AO e ASP della Calabria hanno ricevuto delle direttive del commissario Cotticelli a procedere alle assunzioni e non prorogare gli Oss a tempo determinato “in presenza di graduatorie valide”, oltre a ciò anche il blocco dell’espletamento di altri concorsi Oss fino a quando non verranno esaurite le due graduatorie. Con fare lesto e subdolo in data 28 giugno 2019 viene inviata un’altra PEC con “nota di variazione” dove viene eliminata la parte che indica” scorrimento graduatorie valide, favorendo così la proroga solo degli Oss a tempo determinato fino al 31 dicembre 2019 e garantendo così i LEA e il fabbisogno 2019/2020, eludendo però quella che è la normativa vigente:

Art 36, comma 2 del D.L.gs 165/2001, modificato dall’art. 4, comma1, lettera a-bis, del D.L. 101/2013, convertito con modificazioni dalla L. 125/2013, che dispone: “PER PREVENIRE FENOMENI DI PRECARIATO, LE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE, NEL RISPETTO DELLE DISPOSIZIONI DEL PRESENTE ARTICOLO, SOTTOSCRIVONO CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO CON I VINCITORI E GLI IDONEI DELLE PROPRIE GRADUATORIE VIGENTI PER CONCORSI PUBBLICI A TEMPO DETERMINATO. E’ CONSENTITA L’APPLICAZIONE DELL’ART 3, COMA 61, TERZO PERIODO, DELLA LEGGE 24 DICEMBRE 2003, N. 350, FERMA RESTANDO LA SALVAGUARDIA DELLA POSIZIONE OCCUPATA NELLA GRADUATORIA DAI VINCITORI E DAGLI IDONEI PER LE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO.” COME DISPOSTO DALD.lsg 165/2001.

Inoltre nella stessa nota si autorizza l’espletamento dei concorsi Oss già firmati dall’ex Commissario Scura, con ulteriore dispendio di soldi pubblici. Così facendo ogni amministrazione potrà scorrere la propria graduatoria lasciandoci dimenticati nel limbo, creando così altre graduatorie di ” poveri disperati”. Nel frattempo è stata appena pubblicata una nuova graduatoria di 281 Oss a Vibo Valentia.

La sentenza TAR Calabria n. 235/2019 indica, vista la situazione attuale di grave deficit in cui versa la sanità calabrese, di reperire le risorse atte a garantire i LEA attraverso lo scorrimento delle graduatorie valide e di pari profilo richiesto, posticipando l’espletamento di nuove procedure concorsuali, accelerando cosi i tempi di assunzione senza rischiare di incorrere in probabili ricorsi e immettendo cosi forza nuova nelle Strutture Ospedaliere vista la grave carenza di personale senza spendere ulteriori risorse pubbliche.

CHIEDIAMO: Chiarimenti
CHIEDIAMO: Blocco di tutti i nuovi concorsi Oss e nell’immediatezza” scorrimento graduatorie Cz e Rc, iniziando da quella più vecchia, cioè Reggio Calabria, attraverso la copertura dei posti del DCA SCURA e nuove assunzioni per quota 100, tutto ciò per fronteggiare la carenza di personale. Sebbene la legge sia chiara in merito, stanno forzando i limiti. Tutto questo appare contraddittorio, cioè che le aziende anziché attingere alle graduatorie esistenti e valide perdono tempo e risorse, nonostante le varie diffide. CHIEDIAMO risposte immediate in merito perché stanchi delle tante chiacchiere e prese in giro. ORA DICIAMO “BASTA”!!!!

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il mister, originario del Vibonese, guiderà da subito il Napoli nel big match di Champions contro il Barcellona da preparare il 24 ore
"Mio padre sarebbe potuto morire", scrive la figlia della vittima in un post sui social nel quale rende nota la vicenda
Scoperto giro d'affari da oltre 30 milioni di euro che coinvolge 81 società. Perquisizioni e sequestri in corso in 8 regioni tra cui la Calabria
La segretaria Pd ha annunciato che parteciperà alle manifestazioni che si svolgeranno per l’anniversario del naufragio in cui morirono 94 persone
La morte di Giuseppe Bruno e Caterina Raimondi sarebbe avvenuta nell'ambito di uno scontro tra cosche di 'ndrangheta nel 2013
Le scritte “Ceraso dimettiti” e “Steccato senza sindaco” sono comparse in città all’indomani della manifestazione contro la ‘ndrangheta
Il tecnico era arrivato sulla panchina rossoblù nella scorsa stagione per sostituire Franco Lerda. In arrivo Silvio Baldini
L’ennesimo episodio di maltrattamenti contro un randagio, la denuncia di una cittadina locale sui social
La protesta è lanciata da CGIL, CISL e UIL e si terrà in contemporanea nelle province di Reggio, Cosenza e Crotone
La rappresentanza femminile in Parlamento è diminuita e c'è ancora incitamento all'odio contro le donne, le ragazze Lgbtq+ e i disabili sui media
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved