Calabria7

Sanità: sit-in Usb a Palazzo Campanella: “Risposte a chi attende nelle graduatorie”

l sindacato autonomo Usb, ha indetto per oggi un sit-in al consiglio regionale della Calabria, in occasione della discussione sul sistema sanitario calabrese.

Il sindacato sollecita “risposte occupazionali a chi attende da anni nelle graduatorie, a chi ha partecipato ai concorsi pubblici dove una parte di essi sono stati assunti ed altri rimasti in graduatoria con contratti a temine per sopperire alle carenze organiche degli ospedali cosi come ai lavoratori delle cooperative che sono stati prima licenziati ed ora de-mansionati dopo che la stessa azienda sanitaria calabrese li aveva costretti a riqualificarsi a spese loro come operatori sanitari! Abbiamo chiuso ospedali, ridotto i posti letti 3 posti ogni 100 abitanti,le visite mediche a babbo/morto, ci hanno aumentato come cittadini calabresi l’IRPEF e IRAP perché la sanità non ha raggiunto gli ”obiettivi” di rientro della spesa sanitaria, i ticket li paghiamo. La gente scappa dalla Calabria, il pendolarismo sanitario costa circa 350 milioni arricchendo le regioni del nord.

Solo la Lombardia incassa 810 milioni per curare i cittadini di altre regioni, grazie anche allo sforamento dei vincoli di spesa che altre regioni hanno effettuato – come rivela la Corte dei Conti – assumendo personale di oltre il 23% del vincolo che era stato imposto a tutti. Tutti i soldi che i cittadini hanno risparmiato, pagando di tasca propria – chiede l’Ub – la sanità, dove sono?”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, tre sindaci calabresi chiudono le scuole

manfredi

Mobilità urbana sostenibile, tre i comuni finanziati (SERVIZIO TV)

Matteo Brancati

‘Ndrangheta: sopralluogo a Platì del prefetto di Reggio Calabria

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content