Sanremo, Ornella Muti: ”Venerdì arriveremo al Festival con trattore e arance calabresi”

L'attrice: ''Salirei sul palco solo con un agricoltore, all'Ariston Amadeus non mi trattò bene''

”Venerdì io e mia figlia Naike arriveremo al Festival di Sanremo a bordo di un trattore con un bancale di arance calabresi che regaleremo a tutti i vip che stanno lì, anche ai cantanti”. Lo annuncia Ornella Muti all’Adnkronos, che con la figlia Naike Rivelli si sta battendo al fianco degli agricoltori dall’inizio della protesta. ”Spero ci facciano entrare nella città con il nostro trattore – continua Naike – vogliamo fargli sentire il gusto delle arance italiane”.

‘Siccome i trattori non parlano – aggiunte ironica la Muti riferendosi alle parole di Amadeus ieri in conferenza stampa – saremo io e mia figlia a dare visibilità a tutti gli agricoltori calabresi. Se hanno bisogno di numeri telefonici e contatti glieli daremo noi, anche Al Bano si è reso disponibile”. Se glielo chiedessero salirebbe sul palco? ”Solo se verrà con me un agricoltore – sottolinea la Muti – vado a Sanremo per loro. Quando sono salita sul palco dell’Ariston per lavoro non mi sono sentita a mio agio, Amadeus, il padrone di casa, non mi ha trattata come una professionista”, conclude. (Adnkronos)

‘Siccome i trattori non parlano – aggiunte ironica la Muti riferendosi alle parole di Amadeus ieri in conferenza stampa – saremo io e mia figlia a dare visibilità a tutti gli agricoltori calabresi. Se hanno bisogno di numeri telefonici e contatti glieli daremo noi, anche Al Bano si è reso disponibile”. Se glielo chiedessero salirebbe sul palco? ”Solo se verrà con me un agricoltore – sottolinea la Muti – vado a Sanremo per loro. Quando sono salita sul palco dell’Ariston per lavoro non mi sono sentita a mio agio, Amadeus, il padrone di casa, non mi ha trattata come una professionista”, conclude. (Adnkronos)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
In genere avviene dopo 10 anni, ma ci sono anche casi in cui interviene prima: in quali casi succede
Da gennaio 2024 sono stati confermati 5 cinque casi nella stessa regione
L'Intervista
Lo scenario prefigurato dal docente Unical che estende il problema a tutto il Paese: "Lo Stato rischia di fallire"
l'inviato
In 200 vivono nel totale degrado in uno degli angoli più nascosti della tanto osannata Perla del Tirreno. Mezzo secolo di promesse e mancate risposte
Si tratta di due migranti di circa 30 anni, accusati di reati contro il patrimonio e la persona
Ceraso: “Oggi la mia gente ha dimostrato di non avere paura, sono orgoglioso di essere il loro sindaco”
Per ricostruire la dinamica dell'incidente sono intervenuti i carabinieri e gli ispettori dell'azienda sanitaria locale
Il racconto di un uomo di 56 anni sopravvissuto perché ha ricevuto microbiota fecale e fegato
La decisione del preside dell'Istituto Munari di Crema fa discutere ed è diventata un caso politico
Entrambi sarebbero in attesa di primo giudizio. A vigilare sui cortili della prigione c'era un solo agente
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved