Calabria7

“Sciacalli” del Covid in agguato, De Raho: “I professionisti segnalino le operazioni sospette”

I professionisti che assistono le aziende e i sindacati siano valide sentinelle contro le infiltrazioni delle mafie nel tessuto economico. E’ la ricetta proposta dal procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho nel corso del suo intervento alla seconda giornata del Festival del lavoro. L’allarme è già stato lanciato in tempi non sospetti. Prima da procuratore antimafia di Catanzaro Nicola Gratteri, pochi giorni fa da capo della Procura di Vibo, Camillo Falvo. Tutti concordi: la pandemia ha messo sta mettendo in ginocchio l’economia e la criminalità organizzata che dispone notoriamente di ingente liquidità potrebbe approfittarne per rilevare le aziende in crisi e infiltrarsi nel tessuto produttivo. “Il rischio – ha sottolineato Cafiero De Raho – è che le mafie possano collocare la loro liquidità nell’economia sana e impossessarsi dall’interno delle attività economiche senza modificare all’esterno la titolarità. Questo è il rischio più elevato perché laddove ci sono variazioni della composizione societaria e della gestione o la cessione dell’azienda si interviene con verifiche e accertamenti”.

L’antidoto contro gli “sciacalli” del Covid

Per Cafiero De Rhao il vaccino per evitare che tutto ciò accada risiede nella condotta dei professionisti chiamati ad assumere il ruolo di baluardi della legalità. I notai e i consulenti del lavoro hanno l’obbligo stabilito dalla legge di segnalare le transazioni sospette e possono quindi collaborare al contrasto delle irregolarità unitamente ai sindacati in grado di accorgersi, prima di altri, ciò che non funziona come dovrebbe. Il procuratore nazionale antimafia ribadisce un regola semplice e chiara per evitare complicità e collusioni: segnalare senza se e senza ma alle autorità competenti le operazioni sospette.

LEGGI ANCHE | Gli “sciacalli” del Covid in agguato a Vibo, l’appello di Falvo: “Denunciate anche gli usurai”

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Assistenti sociali Pon, Papillo: “Proroga contratti per non disperdere esperienza”

Mirko

Catanzaro, nel quartiere Corvo pacchi alimentari ai bisognosi

Matteo Brancati

Regionali, il “ritorno” dei fratelli Gentile e i risvolti in vista delle comunali a Catanzaro

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content