Calabria7

Sclerosi multipla, trapianto staminali: in Italia fatto un passo avanti

Sclerosi multipla

Si è conclusa la sperimentazione di Fase I che prevede il trapianto di cellule staminali cerebrali umane in 15 pazienti affetti da Sclerosi multipla secondaria progressiva.

Per la prima volta al mondo sono stati trattati tutti i 15 pazienti reclutati per il trattamento sperimentale della malattia. Lo annunciano la Pontificia Accademia per la Vita con Associazione Revert Onlus e Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza. Nessun paziente ha manifestato effetti collaterali. Si stanno ora valutando eventuali effetti terapeutici. La sperimentazione, coordinata e finanziata dalla Fondazione e dall’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza e da Revert Onlus con il patrocinio della Fondazione Cellule Staminali di Terni, è stata realizzata anche grazie alla collaborazione con l’Azienda Ospedaliera di Terni, l’Università di Milano Bicocca e l’Ospedale Cantonale di Lugano. Nonostante l’emergenza Covid, l’ultimo paziente è stato trattato il 20 maggio.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Minaccia agenti con siringa infetta, libero dopo un giorno

Andrea Marino

Coronavirus, oltre 100 morti nella casa di riposo Trivulzio

Andrea Marino

Uragano “Dorian”, continua l’allerta

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content