Scontro frontale tra auto e bus, muore un giovane

Un diciannovenne è morto ed il fratello 15enne è rimasto ferito in un incidente stradale avvenuto in contrada Santa Lucia a Corigliano Rossano, nel Cosentino.

I due fratelli viaggiavano a bordo di una Fiat 600 che, per cause in corso di accertamento, si è scontrata frontalmente con un autobus di linea extraurbana a bordo del quale viaggiava il solo conducente.

I due fratelli viaggiavano a bordo di una Fiat 600 che, per cause in corso di accertamento, si è scontrata frontalmente con un autobus di linea extraurbana a bordo del quale viaggiava il solo conducente.

Il 19enne, del quale non sono state rese note le generalità, è stato soccorso e trasferito in eliambulanza all’ospedale di Catanzaro, ma è morto poco dopo il ricovero per le ferite riportate.

Il fratello, invece, è ricoverato nell’ospedale di Rossano e non è in gravi condizioni. Illeso il conducente dell’autobus.

Sul posto, per i rilievi del caso, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Corigliano ed i Vigili del fuoco.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Un fenomeno drammatico e particolarmente preoccupante. La Polizia fornisce i numeri per consentire l'avvio immediato delle ricerche
Si terrà venerdì 31 maggio nell’Auditorium del Campus “Salvatore Venuta”, all’Università “Magna Graecia” di Catanzaro
E' stata avvistata a poca distanza dalle coste di Briatico, l’esemplare era in evidente stato di difficoltà
Vincitore del primo premio e di tutti i premi speciali in alcuni dei più prestigiosi concorsi internazionali per pianoforte
Datisi alla fuga, i malviventi hanno effettuato dei prelievi in due distinti uffici postali di Crotone per un totale di 850 euro
Il cancro del colon-retto rappresenta in Italia la terza neoplasia negli uomini e la seconda nelle donne.
Il governatore sottolinea l'importanza delle risorse ottenute in seguito all'accordo con il Ministero dell'Ambiente
In evidente stato di shock è stata affidata ai sanitari del Suem118 e trasportata in ospedale per accertamenti
L’attività di monitoraggio è andata avanti per tutta la notte e ancora in queste ore le strutture sul territorio sono allertate e pronte ad intervenire
Al convegno è intervenuto anche il procuratore di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, che ha parlato del ruolo egemone della ‘ndrangheta nel narcotraffico
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved