Calabria7

Scoperte molecole anti-Covid: una calabrese nel team di ricerca

molecole anti-covid

C’è anche una calabrese tra i principali co-autori di una ricerca scientifica a cui va il merito di aver identificato nuovi target molecolari in grado di impedire l’ingresso di Coronavirus nelle cellule umane.

 Si tratta di Federica Moraca, lametina, che ha portato avanti il lavoro di ricerca sulla molecole anti-Covid insieme ad un gruppo di ricercatori dell’Università “Federico II” di Napoli e e dell’Università di Perugia.

«La notizia – afferma il sindaco Paolo Mascaro – riempie di speranza per l’importante traguardo della ricerca e rappresenta motivo di legittimo orgoglio per la nostra città, rappresentata in maniera magistrale da Federica».

Lo studio ha consentito l’identificazione di “tasche” funzionali nella struttura del Receptor Binding Domain (RBD) della proteina Spike del virus SARS-CoV-2.

L’ulteriore caratterizzazione di tali strutture ha portato alla sorprendente scoperta dell’esistenza di sostanze endogene, chiamate acidi biliari, prodotte nel fegato e nell’intestino dal metabolismo del colesterolo. 

I progressi della ricerca

Queste sostanze sono in grado di legare una proteina che si trova sulla superficie del virus (proteina Spike), ed impediscono a quest’ultimo di legarsi al recettore ACE2 e quindi di entrare nella cellula ospite.

Dal punto di vista della terapia, sembra probabile che l’approccio sviluppato non consentirà di trattare pazienti con quadri gravi di distress respiratorio.

Tuttavia, le sostanze studiate potrebbero essere utilizzate sia per il trattamento di soggetti con un’infezione relativamente modesta, sia forse a scopo preventivo. Lo studio è il primo passo per la stesura di un protocollo terapeutico che verrà proposto all’attenzione Aifa.

Federica Moraca, originaria di Lamezia Terme, è attualmente borsista di Ricerca nel Dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli, ma la sua carriera è iniziata in Calabria.

Ha conseguito, infatti, la Laurea in Farmacia nel 2010 ed il Dottorato di Ricerca in Scienze Farmaceutiche nel 2014 nell’Università “Magna Græcia” di Catanzaro.

Ha proseguito la sua attività con assegni di ricerca nel Laboratorio di Chimica Farmaceutica sempre nell’Umg di Catanzaro, specializzandosi nelle simulazioni “in silico”, volte all’identificazione di nuove molecole. Attualmente è co-autrice di 33 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali.

molecole anti-covid

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Docente positivo al Coronavirus a Strongoli, il sindaco chiude tutte le scuole

bruno mirante

Coronavirus, Iss: “Non c’è stato nessun picco, serve cautela”

Andrea Marino

Sanità, a Crotone un brevetto contro le infezioni chirurgiche

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content