Scuola Condofuri, incontro con Garante Infanzia

Padre e amico arrestati a Crotone per abusi su bimba disabile, Marziale: "Mi costituisco parte civile"

Confronto sulle ragioni della mancata assistenza specialistica dovuta a 9 bambini del Comune di Condofuri, nel Reggino.

Si è tenuta, negli uffici del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, infatti, un’audizione volta a verificare le ragioni.

Si è tenuta, negli uffici del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, infatti, un’audizione volta a verificare le ragioni.

Ad essere ascoltati – informa il Garante – sono stati i denuncianti, consiglieri del gruppo di minoranza, Domenico Paino, Carmelina Iofrida e Antonina Scaramozzino, il sindaco Tommaso Iaria, la dirigente scolastica Irene Mafrici e il dirigente della Città metropolitana Francesco Macheda. Presente Consolato Scuncia, in rappresentanza della direzione scolastica provinciale”.

“Dall’ascolto degli attori istituzionali convocati – sottolinea Marziale – emerge una concatenazione di responsabilità che vedono la scuola creditrice del Comune dal 2016 ad oggi, il Comune creditore della Città metropolitana nello stesso periodo e la Città metropolitana creditrice, a detta del dirigente presente all’audizione, della Regione Calabria. Risulta che sono i 9 bambini, identificati dalle autorità sanitarie preposte quali aventi diritto in quanto portatori di disabilita’ grave, ad uscirne fortemente penalizzati”.
“Non c’è dubbio che è la scuola ad essere vittima anche di questo sistema – prosegue il Garante – dovendosi letteralmente arrangiare per tentare di sopperire alle lacune politico-amministrative, rispetto alle quali sono costretto a demandare il tutto all’Autorità giudiziaria.

Per quanto riguarda, invece, la dirigente scolastica – che nei due anni precedenti a quello in corso ha egregiamente supplito a cio’ che gli Enti locali avrebbero dovuto garantire – non posso non rilevare come la sua determina di non intervenire quest’anno nella stessa direzione, senza informare le autorita’ di riferimento, abbia contribuito a lasciare scoperti i piccolini”.

“Condofuri – conclude Marziale – non e’ l’unica realtà chiamata a fronteggiare questo autentico dramma, che vede soccombere bambini e famiglie nelle maglie del disconoscimento di un diritto sacrosanto, recante anche risvolti emotivi di non poco conto. E’ una situazione che non può continuare oltre e chiunque abbia delle responsabilità deve essere chiamato a risponderne”.

A conclusione dell’audizione, il Garante ha raccomandato: “Basta scandalismo mediatico intorno a questa vicenda per finalità politiche, perchè adesso e’ giunto il momento per tutti di fare quadrato ed assicurare ai piccolini i servizi dovuti”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Chiamati a raccolta in città i catanzaresi che non potranno seguire la loro squadra del cuore in trasferta
La donna aveva trascinato l'ex coniuge in tribunale perché non pagava gli alimenti . Ottenuti i danni morali
A renderlo noto è il sottosegretario all’Interno Wanda Ferro. Per altre importanti chiese si stanno valutando altre fonti di finanziamento
"La partita di sabato prossimo sarà un’altra occasione per confermare il meraviglioso percorso realizzato da Vivarini, Iemmello e compagni"
Tre gli incontri sul territorio per il deputato già vice Ministro dell’Interno che sarà in provincia di Cosenza il prossimo giovedì 23 Maggio
I carabinieri hanno trovato in un fondo agricolo di proprietà dell'uomo 37 cani, 5 dei quali sprovvisti di iscrizione all'anagrafe canina
Il fatto è accaduto a Settingiano. L'esplosione probabilmente è stata causata da una fuga di gas. Sul posto Vigili del fuoco e carabinieri
Accolta la richiesta difensiva. Per i giudici di appello "non esiste la pericolosità sociale". Dimostrata la non appartenenza al sodalizio
Il documento firmato dal presidente della Giunta Regionale Occhiuto e dal comandante regionale della Guardia di Finanza Gianluigi D’Alfonso
Necessario l'intervento dei vigili del fuoco, oltre ai sanitari del 118 e ai carabinieri che hanno avviato i rilievi circa la dinamica del sinistro
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved