Calabria7

Scuole private e rette scolastiche, come finanziare la formazione dei figli

La decisione di mandare il proprio figlio in una scuola privata non va presa alla leggera. Ci sono molti fattori da considerare, tra cui il costo delle tasse scolastiche e delle altre spese associate, la disponibilità di borse di studio e aiuti finanziari e la qualità dell’istruzione che il bambino riceverà. Si tratta dunque di informazioni che richiedono un doveroso approfondimento, sia per la portata dei costi, sia per l’importanza di questa decisione.

Informazioni utili sulle scuole italiane e sui loro costi

La formazione scolastica è ovviamente fondamentale per i ragazzi, anche se in molti tendono sempre più spesso a remare contro la scuola. In ogni caso, tale formazione appare cruciale per far crescere il ragazzo non solo in termini di cultura e di competenze, ma anche per quel che riguarda lo sviluppo personale.

Ovviamente, come anticipato poco sopra, si tratta di un vero e proprio investimento, e soprattutto non è un investimento economicamente leggero. I costi relativi alla formazione di un ragazzo sono davvero ampi, al punto da arrivare ad una media familiare di circa 735 euro annui. Le scuole paritarie costano di più rispetto a quelle statali, e anche in questo caso ci pensano le cifre a chiarire le idee: si parla di oltre 30 mila euro (privati) contro 10 mila euro (statali). Come far fronte, dunque, alle spese relative alla scuola privata? Per riuscire a sostenere la formazione scolastica del proprio figlio all’interno di una struttura privata, in alcuni casi potrebbe rivelarsi necessario un aiuto economico. A questo proposito, la presenza di alcuni servizi che consentono di richiedere un prestito personale ad hoc anche tramite il web potrebbe fare la differenza; in questo modo, gli aspetti positivi della scuola privata potrebbero prevalere sui negativi. Scopriamo più nel dettaglio quali sono i pro e i contro di tali strutture.

Pro e contro di frequentare una scuola privata

Ci sono molti vantaggi nel mandare i propri figli in una scuola privata. In genere gli studenti hanno classi più piccole, il che consente una maggiore attenzione individuale da parte degli insegnanti. A seguire, queste spesso propongono dei programmi di studio di alta qualità che includono una serie di laboratori e di attività extracurriculari.

Tuttavia, come ampiamente visto nel capitolo precedente, le scuole private possono essere costose e non tutti possono permettersi la retta, o, in altri casi, mancare di posti disponibili per tutti gli studenti che fanno richiesta, soprattutto se si parla di quelle di maggior valore. Ad ogni modo, i vantaggi superano i contro, soprattutto se si considerano opportunità come i corsi di lingue di alto livello e altre attività extra come quelle sportive, fondamentali per la crescita psicomotoria dei ragazzi.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

CSV Catanzaro, pronta inaugurazione sportello di Lamezia Terme

Matteo Brancati

Sanità in Calabria, i sindacati: “Incertezza in tutto il settore, il Governo batta un colpo”

Antonio Battaglia

Parchi abbandonati/ Quartiere Corvo, perché lasciare che vada in malora?

Carmen Mirarchi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content