Calabria7

Sellia diventa “Smart Village”, presentato l’ambizioso progetto

Raggiungere uno sviluppo territoriale sostenibile attraverso l’uso di tecnologie intelligenti in grado di rilevare, trasmettere ed elaborare dati utili per l’amministrazione comunale. A Sellia sarà presto possibile grazie all’ambizioso progetto di trasformare il suggestivo borgo della Presila catanzarese – guidato dal visionario ed entusiasta sindaco Davide Zicchinella – in uno dei primi Smart Village  d’Europa sta per partire”.
I particolari sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa che si è svolta, ieri pomeriggio, nella sala Giunta della Provincia di Catanzaro alla presenza oltre che del sindaco di Sellia, e consigliere provinciale, Zicchinella anche di Francesco Sinopoli, titolare AppsonRails sviluppatore e responsabile software, e Antonio Gesualdo responsabile reti e Hardware del progetto.
I tecnici progettisti e direttori dei lavori sono l’ingegnere Salvatore Alberto ed l’architetto  Pietro Ragusa.
Una Smart City, tra le altre cose, coinvolge i cittadini in modo proattivo, consentendo di intervenire per aiutare i Comuni a risolvere i problemi. Non alle “classiche” buche sull’asfalto, ma anche ad altri tipi di problemi, grandi e (soprattutto) piccoli, che possono essere rilevati in modo efficace e rapido da ogni singolo cittadino.

Le linee di intervento progettate

Come hanno spiegato i responsabili del progetto, saranno quattro le linee di intervento progettate per realizzare questo ambizioso progetto: previsti la realizzione  di una rete LoraWAN per ottenere l’Internet of Things (IoT), l’“internet delle cose”, per monitorare qualità ambientale, rete idrica, illuminazione pubblica, disponibilità di posti nei musei, disponibilità di parcheggi, monitoraggio del territorio per lo smottamento frane e inondazioni; la realizzazione Health Station , una postazione medicale libera e gratuita attraverso la quale sarà possibile garantire il monitoraggio di importanti parametri vitali (pressione sanguigna, peso corporeo, temperatura corporea, saturazione ossigeno, frequenza cardiaca) sfruttando le più moderne tecnologie applicate alla salute.
“L’internet delle cose, con la propria connettività onnipresente, la capacità di raccogliere, trasmettere ed elaborare grandi quantità di dati e la convenienza economica dovuta al basso costo di implementazione e gestione, si presta perfettamente all’applicazione su larga scala nelle città intelligenti. Il concetto alla base dell’applicazione dell’IoT nei centri urbani è quello di automatizzare la raccolta di dati critici per la gestione urbana ed elaborarli per prendere decisioni che permettano di migliorare i seguenti aspetti legati alle città.

La piattaforma con guide interattive

“Sarà introdotta una piattaforma  di guide interattive, costruite su misura per Sellia, che ci accompagneranno attraverso 4 percorsi salute-cultura-sport-avventura. Durante i percorsi conosceremo in tempo reale – ha spiegato Zicchinella – il consumo di calorie, le distanze percorse, e, a seconda del percorso scelto, tutte le notizie su siti di interesse storico, architettonico, museale, turistico, eno-gastronomico. Sarà una delle poche esperienze al mondo in cui i nostri parametri vitali saranno monitorati e confrontati con quelli ambientali, durante tutta la durata dei percorsi, calibrati, appunto, a seconda del nostro stato di salute”. Ultimo percorso l’ istallazione di Smart Benches, panchine intelligenti, “che ci aiuteranno e rendere i nostri spazi pubblici, già molto curati, verdi e panoramici, ancora più piacevoli e funzionali. Queste panchine, dotate di pannelli fotovoltaici, permetteranno di offrire gratuitamente tanti servizi come la ricarica di cellulari e altri device,  la ricarica di bici elettriche, il collegamento alla rete, garantendo un vero relax tecnologico ad impatto zero. Sellia è già nel futuro”.
© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Vice ministro Orrico: “Lavorerò per non deludere i calabresi” (SERVIZIO TV)

Matteo Brancati

Coronavirus, scuole chiuse a Sellia Marina “per cautela”

Damiana Riverso

Soverato, sindaco Alecci contro ditte edili: “Gettano rifiuti sul letto dei fiumi” (VIDEO)

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content