Sequestrata area marittima con manufatti abusivi

E’ stato eseguito, da personale militare appartenente al Compartimento Marittimo di Corigliano Calabro, il sequestro penale preventivo di un’area demaniale marittima con manufatti abusivamente realizzati per 1.000 mq a Rocca Imperiale, nel Cosentino.

Il provvedimento è stato emesso del Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Castrovillari su richiesta della Procura della Repubblica.

Il provvedimento è stato emesso del Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Castrovillari su richiesta della Procura della Repubblica.

Dopo le indagini svolte dalla Guardia Costiera è stato accertato che un’area demaniale marittima era stata occupata abusivamente senza nessuna richiesta di concessione al Comune.

Inoltre, alcune strutture scoperte dai militari della Guardia Costiera, in occasione di diversi sopralluoghi effettuati, erano realizzate in assenza di titolo abilitativo ed in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico.

In particolare, è stata sequestrata un’area demaniale marittima di 350 mq circa delimitata con pali in legno, manufatti adibiti a bar, servizi annessi, tettoie con coperture in lamiera, depositi insieme ad un’altra area pavimentata in calcestruzzo di oltre 500 metri quadrati.

Le ipotesi di reato riguardano l’abusiva occupazione di suolo demaniale marittimo, le innovazioni non autorizzate sul demanio, l’invasione di terreni pubblici, la realizzazione di opere senza permesso a costruire e senza autorizzazione paesaggistica.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Un altro giovane è stato arrestato per aver fatto esplodere ordigno rudimentale davanti all’ingresso di un circolo ricreativo
batticuore
Nell'interrogatorio di garanzia i quattro indagati, assistiti dai loro avvocati, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere
L’emendamento del governo è stato presentato in commissione Cultura al Senato
L’autorità giudiziaria non ha ritenuto necessaria l’autopsia dando così modo ai familiari di fissare la data dell’ultimo saluto
L'assessore Gallo: "Ora, come per Tropea, impegniamoci tutti per raggiungere quest'altro grandissimo obiettivo. Stiamo tutti con Badolato"
Ci sono voluti 20 anni e 5 amministrazioni per vederlo aperto, ora il nuovo stop: "All'edificio mancano le certificazioni, non poteva e non può riaprire". La coalizione di centro: "Impresa da guinness"
l'inviato
Parla la custode della chiesa: "I sacerdoti sono sacri e non si toccano. Don Felice? Lavora bene, troppo bene e forse questo dà fastidio"
Le associazioni del territorio le riutilizzeranno per finalità sociali, in particolare per favorire percorsi di formazione per i ragazzi
La replica del dirigente del settore Patrimonio del Comune di Vibo in merito alle iniziative intraprese a tutela dell’ente
A realizzarlo è stato il pizzaiolo reggino Giorgio Riggio, in Kuwait da mesi per portare il suo spinning pizza nel locale di Flavio Briatore
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved