Calabria7

Sequestrata discarica abbandonata nel Cosentino

arrestati due operai

I Carabinieri Forestali hanno sequestrato la discarica comunale dismessa, insieme alle vasche metalliche di stoccaggio, situata in località Olivellosa del comune di Corigliano-Rossano. I militari giunti sul posto hanno accertato la tracimazione del percolato prodotto dalla discarica in uso fino al 1990 e gestita dal Comune del Cosentino.

Durante il controllo della discarica, sul posto è stato trovato un operaio del Comune che ne stava controllando lo stato.

Il percolato tracima dalle tre vasche metalliche presenti sui terreni fino a valle della discarica e sui terreni agrari circostanti. Si è provveduto, dunque, al sequestro della discarica dismessa,inserita nel piano di bonifica regionale, delle vasche metalliche di stoccaggio ognuna con capienza di 10 mila litri, di una superficie di oltre 30 mila metri quadri e della linea di condotta di convogliamento del percolato che misura circa 500 metri lineari.

La Procura della Repubblica di Castrovillari ha disposto la facoltà d’uso finalizzato esclusivamente allo smaltimento del percolato sotto il controllo della polizia giudiziaria delle vasche metalliche di stoccaggio.

Due le persone denunciate, il responsabile comunale del servizio ambiente e il dipendente comunale con mansioni di controllo sulle discariche, per i reati di gestione di rifiuti non autorizzata, getto pericoloso di cose e delitti colposi contro l’ambiente.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Incendio in azienda di recupero rifiuti catanzarese, vigili del fuoco all’opera da oltre 24 ore

Giovanni Bevacqua

Catanzaro, tamponamento tra tre auto nel quartiere Lido

manfredi

Aggrediscono carabinieri e si barricano in casa, arrestati due fratelli nel Cosentino

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content