Si finge malato a lavoro per farne un altro, sequestro per truffa

Nella giornata di ieri, personale della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. Corigliano-Rossano, al termine di attente attività d’indagini, dava esecuzione alla misura cautelare del sequestro preventivo di euro 3.683, in esecuzione del provvedimento emesso dal Gip presso il Tribunale di Castrovillari su richiesta della Procura della Repubblica di Castrovillari, sul conto corrente intestato ad un soggetto cl. 73 residente in Crosia.

Il decreto veniva emesso in quanto il predetto, nel 2018, si era reso responsabile dei reati di truffa e di falsità ideologica commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità. In particolare il soggetto in questione, già dipendente di una nota agenzia di riscossione crediti, aveva falsamente attestato il suo stato di malattia, presentando una serie di certificazioni mediche, per un asserito infortunio sul lavoro, nel mentre invece era stato sorpreso da personale di questo Commissariato P.S. ad esercitare la libera professione presso un C.a.f..

Il decreto veniva emesso in quanto il predetto, nel 2018, si era reso responsabile dei reati di truffa e di falsità ideologica commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità. In particolare il soggetto in questione, già dipendente di una nota agenzia di riscossione crediti, aveva falsamente attestato il suo stato di malattia, presentando una serie di certificazioni mediche, per un asserito infortunio sul lavoro, nel mentre invece era stato sorpreso da personale di questo Commissariato P.S. ad esercitare la libera professione presso un C.a.f..

Il reo si era procurato un ingiusto profitto pari alla quota di retribuzione percepita per i singoli periodi di assenza ingiustificata dal lavoro (“malattia”), per la quale, giusta esecuzione di suddetto decreto, personale dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di P.S. di Corigliano-Rossano procedeva al sequestro preventivo, presso l’istituto bancario sul quale il reo aveva percepito gli emolumenti non dovuti.

Nella stessa giornata, personale dello stesso Commissariato di P.S., effettuava un controllo straordinario per il contrasto al fenomeno del caporalato, con personale dell’Ufficio PAS, del Reparto Prevenzione Crimine e dell’Ispettorato del Lavoro, a seguito del quale venivano effettuati controlli in terreni e aziende agricole del Comune di Corigliano-Rossano a seguito dei quali venivano controllate circa 60 persone ed elevate diverse sanzioni amministrative.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel concerto di Lamezia Terme i tre musicisti proporranno le composizioni di tre autori distanti nel tempo
Il ricordo del premio Nobel a 110 anni dalla nascita nelle parole del sindaco della sua città e del ministro della Salute
La pena più alta è stata invocata per Leonardo Sacco. Si tratta dell'appello bis dopo gli annullamenti con rinvio della Cassazione
scolacium
"Dietro le intimidazioni del professionista le famiglie di 'ndrangheta dei Bruno, dei Catarisano, dei Procopio e dei Tolone"
Le sue condizioni si sono rapidamente aggravate dopo le dimissioni ed è arrivato in ospedale in arresto cardiaco
Il ministro Valditara parla di decisione presa "sia per questioni didattiche sia perché spesso l'utilizzo improprio è elemento di tensione"
"Dateci la possibilità di riunirci con le nostre famiglie - dice il 41enne siriano - per aiutarci a superare questa sofferenza"
A salvare da donna è stato un vicino di casa che ha sentito le urla ed ha scavalcato il cancello riuscendo a far allontanare il cane
L'incarico al presidente del Consiglio regionale calabrese. Il suo omologo del Lazio, Antonello Aurigemma, è invece il nuovo presidente
Diversi gli episodi raccontati dai due ragazzi che descrivono il padre come una persona assente e distaccata, dai comportamenti minacciosi che degeneravano in vere e proprie aggressioni fisiche
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved