Calabria7

Serie B, Rivas piega la Reggiana nel finale e regala alla Reggina tre punti preziosissimi

di Antonio Battaglia – Il quinto risultato utile di fila, un successo preziosissimo che proietta la squadra a un finale di stagione con vista playoff. La Reggina si aggiudica lo scontro delicatissimo con la Reggiana e fa sognare i tifosi con un’altra prestazione cinica e caparbia. 2-1 il risultato finale al termine di un match molto equilibrato, deciso dai cambi di Baroni e dalla maggiore determinazione del gruppo amaranto. Nella giornata di sabato prossimo, con una serie di combinazioni, potrebbe arrivare addirittura la salvezza matematica. Nel frattempo, in riva allo Stretto si sognano i playoff.

Primo tempo

Gli amaranto partono subito forte e dopo quattro minuti mettono i brividi con un destro al volo di Situm sul secondo palo che chiama Kirwan all’intervento. Dopo un minuti, la Reggina passa in vantaggio: corner battuto da Edera, il pallone arriva all’indirizzo di Montalto che colpisce di testa mandando alle spalle di Venturi. La Reggiana prova timidamente a reagire, ma i padroni di casa contengono bene la squadra di Alvini e continuano ad affacciarsi nella metà campo avversaria.

Al 25′ Kargbo prova a concludere di testa, ma Cionek ci mette la gamba e l’ex Crotone commette fallo. Un paio di minuti dopo, Ajeti prova una conclusione aerea con ottima scelta di tempo mandando il pallone di poco alto sopra la traversa. La Reggina non affonda, gli avversari non riescono a rendersi pericolosi e il match si assesta su ritmi equilibrati. Al 46′, però, arriva il pari degli emiliani con Kargbo bravo a dribblare e batte Nicolas con un preciso diagonale sinistro.

Secondo tempo

A inizio ripresa le due squadre commettono diversi errori in fase di appoggio e il match diventa spezzettato. Al 54′ Rossi prova la conclusione a giro da fuori, ma Nicolas blocca in due tempi. Baroni opta per gli ingressi di Rivas e Denis, mentre il collega ospite manda in campo Radrezza al posto di Laribi. Il match prosegue su ritmi molto bassi, ma dopo una girandola di cambi per parte le due squadre si allungano e provano diverse soluzioni per scardinare le rispettive difese.

La Reggina, in particolare, preme sull’acceleratore e al minuto 86 rompe l’armonia predominante con il gol del vantaggio: sponda aerea di Liotti, tocco vincente di Rivas sotto misura e palla in porta. Gli ospiti provano a pareggiare immediatamente con una conclusione aerea di Kirwan, ma il pallone termina alto di poco. Dopo pochi secondi Lunetta riesce a siglare il 2-2 con una bella conclusione di sinistro, ma l’arbitro annulla tutto per posizione di fuorigioco. Nel finale il nervosismo non aiuta gli emiliani, costretti a tornare in Emilia con un brutto ko in saccoccia.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

La Regione “spinge” per Tropea Capitale italiana della Cultura 2022. Intanto, a Reggio…

mario meliadò

Covid, i decessi per cancro intestinale potrebbero aumentare dell’11,9%

bruno mirante

Serie C, Catanzaro al bivio: vincere contro il Bari o morire

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content