Calabria7

Serie B, un Cosenza poco incisivo si fa rimontare dal Frosinone: secondo ko consecutivo

cosenza-frosinone

di Antonio Battaglia – Subire un ko in rimonta tra le mura amiche e in piena lotta salvezza, checché se ne dica, è pesantissimo. E ora la corsa salvezza si fa sempre più in salita. Secondo ko consecutivo per il Cosenza, questa volta a opera di un Frosinone bravo a restare in partita fino all’ultimo minuto. 1-2 il risultato finale dell’ennesimo match infausto al “Marulla“, condito da un altro decisivo errore su palla inattiva e imprecisione negli ultimi metri. Seppur ininfluente ai fini della classifica, quella odierna è un’altra battuta d’arresto che fa malissimo.

Primo tempo

In avvio le due squadre si affrontano a viso aperto, ma il Cosenza ha un piglio più propositivo e dopo otto minuti passa in vantaggio: Tremolada inventa dal limite per Crecco, che da posizione defilata batte Bardi sul palo lontano. Gli ospiti provano a rialzare la testa e gestiscono il possesso palla disponendosi con il baricentro alti, ma non riescono a impensierire la retroguardia silana che concede pochissimi spazi. 

Con il passare dei minuti, il match diventa molto spezzettato e le occasioni da gol latitano. Il Frosinone continua a manovrare a tutto campo, ma manca di precisione negli ultimi metri di campo Al 45’, quasi allo scadere della prima frazione, arriva il tanto agognato pareggio: contropiede di Gori, tocco dietro per l’accorrente Novakovich che insacca nell’angolo basso con un rasoterra preciso. 

Secondo tempo

In avvio di ripresa è Kastanos a farsi notare con una conclusione dal limite che chiama Falcone all’intervento. I silani alzano il baricentro, mentre gli ospiti attendono nella propria metà campo. Occhiuzzi manda in campo Sciaudone al posto di Ba e dopo pochi minuti il centrocampista ex Novara si rende pericoloso con un traversone che viene messo in corner dalla retroguardia ospite. Al 57’ Tremolada cerca il cross maa nessuno dei compagni riesce a deviare in porta a due passi dal portiere ospite.

Nesta intuisce il momento delicato e inserisce Giri e Iemmello, con quest’ultimo che al minuto 68 esplode il destro dai 20 metri che chiama falcone all’intervento con i pugni. Occhiuzzi risponde con gli ingressi di Sacko e Bahlouli, ma i ritmi del match rimangono di gran lunga equilibrati e le squadre commettono molti errori tecnici. I padroni di casa premono e il tecnico rossoblù manda in campo Mbakogu, ma al minuto 86 il Frosinone passa in vantaggio con un colpo di testa di Szyminski sugli sviluppi di un corner. Gli ospiti non demordono e nei minuti successivi si rendono pericolosi prima con Parzyszek e successivamente con Iemmello. Dall’altra parte, il Cosenza si butta disperatamente in avanti alla ricerca del gol del pari, ma nemmeno l’ingresso di Trotta basta a scardinare il meccanismo difensivo gialloblù.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Corigliano-Rossano, Sapia chiede consiglio comunale su questione “livellari”

Mirko

Scontro tra auto sulla ss107, tre i feriti rimasti coinvolti

Giovanni Caglioti

Nulla da fare per la Vibonese: sconfitta a Castellammare e zona playout più vicina

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content