Calabria7

Serie C, big match tra Potenza e Catanzaro nel segno del destino

calendario Catanzaro

di Antonio Battaglia – Visto dall’alto, lo stadio “Viviani” di Potenza sembra una falce dai contorni taglienti. Una falce affilata, che nella prima domenica di luglio ha reciso brutalmente i sogni di Serie B del Catanzaro, condannandolo così alla quindicesima stagione di fila nell’inferno della terza serie.

Gioco del destino, si ripartirà proprio da lì. Da quel maledetto terreno verde che ha consegnato un’altra profonda amarezza ai tifosi giallorossi. Dallo stesso campo di gioco che ha avviato una profonda rivoluzione nella società di via Gioacchino da Fiore, con un inedito corpo dirigenziale e l’ingaggio del vulcanico mister Calabro. Il periodo delle tanto decantate speranze di rinascita, quasi sempre affievolite dopo poco tempo, sembra essere arrivato al capolinea: le Aquile vogliano spiccare il volo, ora per davvero.

Da Potenza a Potenza

La stagione si apre nel corso di un mercato che ha già regalato ai giallorossi innesti importanti quali Branduani, Fazio e Verna, in attesa di definire con i crismi dell’ufficialità le operazioni che porteranno all’ombra dei Tre Colli Garufo e Curiale. Il nuovo gruppo, seppur con qualche sbavatura legittimata dalla preparazione approssimativa, ha ampiamente convinto nella prima uscita ufficiale di Coppa Italia contro la Virtus Francavilla ed è pronta a rilanciare immediatamente nell’esordio di campionato.

Avversario di turno, dicevamo, il temibile Potenza di Mario Somma, tecnicoche torna a confrontarsi con la Serie C a tre anni dall’ultima volontà. Quando, ironia della sorte, guidava il Catanzaro. Dopo due sorprendenti stagioni con un quinto e un quarto posto, il club di patron Caiata sta affrontando una vera e propria rivoluzione che ha portato all’addio di mister Raffaele oltre ad alcuni capisaldi dell’organico quali Ioime, Emerson, Giosa, França e Murano. Il calciomercato, in compenso, ha regalato ai rossoblù innesti di caratura utili per rilanciare le proprie ambizioni anche in questa stagione.

Emergenza attacco

Con la partenza ormai ufficiale di Kanouté e quella imminente di Tulli, il Catanzaro si ritrova attualmente a disposizione il solo Di Piazza (peraltro sulla lista di sbarco). Calabro sarà, dunque, obbligato a utilizzare Casoli e Carlini in attacco, spostando Bayeye sulla linea mediana. Il Potenza, seppur rivoluzionato, sarà un avversario parecchio ostico da affrontare, ma l’unico obiettivo in casa giallorossa sarà quello di raccogliere i primi tre punti del campionato. Per cominciare sin da subito con il piede giusto, prima che il sole illumini nuovamente lo squarcio provocato mesi fa dalla falce tagliente del “Viviani”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Piano spiagge e porto Catanzaro, Migliaccio: “Riccio inadeguato e con lacune in materia urbanistica”

Matteo Brancati

Scomparso nel Catanzarese, appelli su Facebook per trovarlo: rintracciato Claudio

manfredi

A Catanzaro un evento sul Coronavirus trasmesso sui Social

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content