Sesso troppo rumoroso, la zia protesta e lui la minaccia con una pistola

La donna, di 70 anni, ha fatto scattare la denuncia per minaccia e molestie
sesso rumoroso frosinone

Avrebbe minacciato la zia con una pistola scacciacani perché lamentava rumori molesti. La donna, una anziana di 70 anni, ha fatto scattare la denuncia per molestie perché di notte non riusciva a dormire a causa di rumori che provenivano dal piano superiore. Quasi ogni giorno sistematicamente il parente, un 35enne disoccupato che risiede in un appartamento a Pofi (Frosinone), dopo aver messo la musica ad alto volume, si appartava con qualche ragazza in camera da letto.

E proprio in quella stanza – stando a quanto riportato da “Il Messaggero” – si dava ai piaceri dell’eros, in barba alla zia che poveretta era costretta ad udire il nipote che faceva sesso. Dal canto suo, l’anziana lo avrebbe più volte rimproverato dicendogli che anche lei aveva il diritto di dormire e che quel comportamento era oltremodo irrispettoso nei suoi confronti. Ma i rimproveri della parente non avevano sortito alcun effetto. Il nipote aveva continuato imperterrito a mettere in atto nella sua abitazione condotte non consoni al vivere civile.

L’ultima volta però la donna non ce l’ha fatta più e all’ennesima notte in bianco è scesa al piano di sotto e si è attaccata al campanello. E stato a quel punto che il nipote ha aperto la porta impugnando una pistola minacciando la zia di fare fuoco se non si fosse subito rintanata nella sua abitazione senza proferire parola. A seguito di quel comportamento – si legge sul “Messaggero” – l’anziana ha allertato i carabinieri i quali si sono recati sul posto per effettuare la perquisizione nella casa del 35enne. I militari hanno rinvenuto una pistola scacciacani, la stessa utilizzata dal nipote per minacciare la zia. Quest’ultima ha fatto scattare la denuncia per minaccia e molestie.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'incontro è avvenuto nel Liceo Scientifico Zaleuco, dove il magistrato ha risposto alle domande dei ragazzi e ha approfondito tematiche attuali
Vista la gravità della ferita è intervenuto l'elisoccorso, che ha trasportato la vittima all'ospedale "Annunziata" di Cosenza
Secondo un sondaggio, il 44% si sente inadeguato e insicuro dovuto all'ipercompetizione a scuola, che rende più difficile imparare
Le iniziative si terranno nella città crotonese dove, nel febbraio 2023, si è verificato il naufragio nel quale hanno perso la vita 94 persone
Il sindacato aderisce alla mobilitazione nazionale del settore edile e metalmeccanico. I numeri degli infortuni sono ancora più allarmanti in Calabria
Arrestati, tra gli altri, due funzionari dell’Agenzia delle Dogane che sarebbero coinvolti in traffico internazionale di sostanze stupefacenti
Fortunatamente ha avuto il tempo e la concentrazione per rallentare
L'indagine: è come se le lavoratrici italiane iniziassero a percepire uno stipendio a partire da febbraio, pur lavorando regolarmente dal 1° gennaio
Le organizzazioni sindacali hanno rimarcato l’"imperante necessità di porvi rimedio già nelle prossime occasioni parlamentari"
I carabinieri stanno indagando per capire dove e come la piccola abbia assunto cannabis
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved