Calabria7

Sexting non è più un tabù, 1 studente su 2 lo ha già provato

sexting

La ricerca nei licei di Bari presentata a Forum Bambini e mass media tutti i risultati

Uno studente su due (53,8%) delle scuole superiori (età da 14 a 18 anni) ha fatto esperienza di sexting, cioè l’invio o la ricezione di testi o immagini sessualmente esplicite tramite Internet o telefono cellulare. Il 19,6% dei giovani ha ammesso di aver inviato o condiviso, almeno una volta, immagini o video di se stesso in pose sexy e/o con espliciti riferimenti sessuali e nell’11% dei casi il destinatario era uno sconosciuto. Mentre, il 20,8% dichiara di aver inviato o condiviso immagini o video sexy di altri coetanei. Sono alcuni dei dati che emergono da una ricerca svolta dal Comitato permanente “Osservatorio generazionale” dell’Università Aldo Moro di Bari per rilevare i pericoli legati all’utilizzo delle nuove tecnologie con cui i “nativi digitali” hanno a che fare quotidianamente: Internet, chat, App. I risultati sono stati resi noti questa mattina in Consiglio regionale durante la presentazione degli atti della II e III Assemblea nazionale del Forum “Bambini e mass media”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Terremoto di magnitudo 4,4: tanta paura, gente in strada

Mirko

Auto finisce fuori strada, un morto e tre feriti gravi

Andrea Marino

Coronavirus, una tigre di uno zoo positiva al Covid

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content