Calabria7

Shoah, Orrico: “Ricordare e vigilare un dovere per tutti”

“Ricordare è un dovere, poiché il male serpeggia ancora nelle anime nere di chi alimenta, spesso strumentalmente, xenofobia e razzismo, pensando di poter riscrivere la storia. Vigilare affinché non accada mai più spetta a tutti noi, sempre”. Lo scrive su Facebook Anna Laura Orrico, sottosegretario ai Beni Culturali, esponente del M5S, che questa mattina ha partecipato alle celebrazioni per Il Giorno della Memoria al Campo di concentramento di Ferramonti di Tarsia, in provincia di Cosenza.

“Il Giorno della Memoria, da queste parti – ha detto – ha un significato particolare: qui, in Calabria, c’era il più grande campo di concentramento dell’Italia fascista. La commozione nel varcare il cancello dove il male ha albergato è davvero, terribilmente, unica. Iniziative come quella cui ho partecipato questa mattina impongono a tutti di rammentare l’immane tragedia della Shoah”. Per Orrico “è necessario riempire il vuoto del male con parole di coscienza e di speranza, col lavoro di chi, come a Tarsia, si impegna affinché i giorni della memoria, con le attività del Museo allestito in loco, siano più di uno, più di una semplice ricorrenza, e si diffonda la cultura della memoria”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sindaco Occhiuto alla Regione: “Voglio l’ospedale nuovo a Cosenza”

Matteo Brancati

Neonato morto in ospedale, padre calmato dalla polizia

manfredi

Ragazzi con sindrome di Down donano alle scuole biscotti per Natale

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content