Calabria7

Si impicca in cantina, agente polizia penitenziaria calabrese muore a 53 anni

Ancora un suicidio tra le forze dell’ordine. Questa volta a togliersi la vita è stato un Assistente Capo Coordinatore del Corpo di Polizia Penitenziaria, di circa 53 anni, originario della Calabria e da molti anni in servizio presso il carcere di Piacenza.

Secondo le prime informazioni, l’uomo si sarebbe impiccato nella cantina di casa. La notizia è stata data dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE. Attraverso il portale infodifesa, Donato Capece, segretario generale del SAPPE ha dichiarato: 

“Sembra davvero non avere fine il mal di vivere che caratterizza gli appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria, uno dei quattro Corpi di Polizia dello Stato italiano. Siamo sconvolti. L’uomo era da tempo assente dal servizio per malattia ma era benvoluto da tutti. Ha atteso che la moglie uscisse di casa ed ha posto in essere il tragico gesto”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coltivava marijuana, 45enne rimesso in libertà

Mirko

Arresto boss Pelle, Brugnano chiede un “Consiglio a San Luca in omaggio ai carabinieri”

Giovanni Bevacqua

Reggio, al via iniziativa per giovani destinatari di provvedimenti giudiziari

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content