Calabria7

Si torna in classe. Il Governo lavora alla riduzione della Dad alle superiori

scuola

Per effetto del declassamento cromatico di alcune regioni, rimangono da domani con la didattica a distanza 3.320.958 alunni mentre rientrano in classe 719 mila. Il calcolo lo fa Tuttoscuola. Restano infatti a casa collegati con i loro professori in dad 2.734.012 studenti degli istituti della secondaria di secondo grado, oltre a circa 507mila alunni del primo ciclo nelle zone rosse rimaste (Campania, Toscana e Abruzzo), per un totale complessivo di 3 milioni e 241mila ragazzi. A questi vanno però aggiunti 79.995 alunni di seconda e terza media del Piemonte: il governatore Cirio, nonostante la Regione sia diventata zona arancione, ha deciso di tenere ancora questi studenti in DaD. In Calabria e in Lombardia, passate dal rosso all’arancione, da lunedì ritorneranno a seguire le lezioni in presenza circa 719mila alunni, per la maggior parte delle classi seconde e terze di scuola secondaria.

A dicembre ancora didattica a distanza anche nelle zone gialle, con una riduzione graduale della dad alle superiori dal 14.  E’ questo l’orientamento del Governo, che prepara il nuovo dpcm con le misure anti-Covid.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Rientra in Calabria e fa il tampone il 4 maggio, l’esito oggi: è positivo

manfredi

Estate 2019, Soverato si prepara a farci divertire (SERVIZIO TV)

Matteo Brancati

In coma dopo il parto, il marito: “Abbiamo diritto di conoscere la verità” (SERVIZIO TV)

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content