Calabria7

Silvia Provvedi giura amore a Giorgetto “Malefix” De Stefano dopo l’arresto

di Mario Meliadò – A Giorgetto “Malefix” De Stefano, Silvia Provvedi non dirà «Non mi richiamare, ché se parli non ti sento» come in una delle hit più note de Le Donatella, il duo di cui la Provvedi fa parte insieme alla sorella gemella Giulia. Benché il rampollo dei De Stefano sia stato arrestato nell’operazione della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria emblematicamente denominata appunto “Malefix”, l’ex Grande Fratello Vip (alla terza edizione, nel 2018, Silvia s’era classificata terza; la gemella Giulia non era riuscita a entrare in semifinale) la Provvedi gli rinnova tutto il suo amore dal suo account Instagram.

«Non parlerò più di questa triste vicenda che ha coinvolto me e tutta la mia famiglia fino alla conclusione delle indagini, perché – si legge tra l’altro nel suo post – penso sia una mancanza di rispetto nei confronti di una magistratura in cui ho sempre creduto e in cui credo tutt’ora. Al mio compagno Giorgio rinnovo sempre di più il mio amore e la mia vicinanza».

Del resto, al di là della carriera musicale e delle mille foto sexy, stiamo parlando di una neomamma: solo il 18 giugno scorso proprio dall’unione tra la storica “ex” di Fabrizio Corona e il rampollo di “don Paolino” era nata Nicole De Stefano. Il padre Giorgio è finito in carcere 6 giorni più tardi.

La nascita di Nicole è arrivata dopo una gravidanza non soltanto mai celata, ma anzi ostentata sui social da Silvia, pure in tante foto scattate insieme alla sorella. E proprio Giulia Provvedi, poche ore dopo la nascita della nipotina, aveva svelato un’ulteriore novità: Silvia – che già nel 2018 avrebbe dovuto convolare a nozze col suo compagno del tempo, appunto il fotografo Corona, dopo averlo pazientemente aspettato mentre lui era in carcere – si sarebbe presto sposata col suo Giorgio. E la testimone della sposa sarebbe stata proprio lei, la gemella Giulia Provvedi, “l’altra metà” de Le Donatella.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Fulmine colpisce aereo in volo, danni a fusoliera

manfredi

“Quandu u diavulu t’accarizza”, riparte la stagione del Teatro Incanto al Comunale

Mirko

Poche emozioni al “Massimino”: pari senza reti tra Catania e Reggina

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content