Calabria7

Smart games, Catanzaro accoglie gli atleti speciali e la fiaccola olimpica 1960

La Fiaccola Olimpica dei Giochi 1960, in una delle sue copie originali, ha fatto tappa a Catanzaro in occasione del lancio degli Smart Games 2.1, l’evento sportivo dedicato alle persone con disabilità intellettiva a cui la Calabria partecipa con il suo team nell’ambito del programma educativo Special Olympics. Ad accogliere il tedoforo e tutti i partecipanti nell’area antistante il Cavatore è stato l’assessore allo sport Domenico Cavallaro.

“La Città Capoluogo – ha commentato – è al centro dell’itinerario che ha attraversato l’intera regione e che vede come protagonisti tanti giovani atleti “speciali” di diverse associazioni attive sul territorio. Per l’occasione, insieme a loro, hanno sfilato anche alcuni tedofori che accompagnarono il “fuoco sacro” alle Olimpiadi di Roma. Un percorso che si concluderà il prossimo 1 luglio nella Capitale, dove verrà acceso un Tripode speciale. L’amministrazione comunale è e continuerà ad essere al fianco di questa iniziativa e del direttore provinciale di Special Olympics, Francesco Miscioscia, condividendo l’intento di vivere insieme un momento importante per diffondere la cultura dell’inclusione grazie ai valori dello sport. Inoltre – ha concluso Cavallaro – grazie alla promozione mediatica nazionale garantita dalla realtà catanzarese Life Communication, Catanzaro e il nostro territorio potranno godere di un grande ritorno in termini di immagine mostrando il proprio volto positivo”.

Di seguito gli Atleti Special Olympics calabresi: Christian Panetta dell’A.S.D Andromeda Pol. (Rc); Raffaele Scinello dell’A.S.D. Nuova Medimo (Vv), Giovanni Taverna dell’A.S.D. Lucky Friends (Cz), Paolo Bellizzi dell’A.S.D. Meglioinsieme (Cs), Alessandro Buzzurro dell’A.S.D. Accademia Karate di (Kr).

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Violazione videosorveglianza nel Cosentino, la Cassazione annulla una condanna

Damiana Riverso

Coronavirus, la Regione pronta a finanziare progetti universitari sulla ricerca. Pronti 4,5 milioni

Damiana Riverso

Aree WiFi, 186 comuni calabresi potranno farne richiesta

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content