Sostegno al reddito, ecco come fare domanda. Indennità per i disoccupati fino a mille euro

Bonus SaR 2024 per lavoratori ex interinali, a tempo determinato, indeterminato, o in apprendistato, che sono rimasti disoccupati

Il sostegno al reddito, o bonus SaR 2024, consiste in un’indennità fino a 1000 euro a cui hanno diritto i lavoratori che hanno avuto contratti in somministrazione (ex interinali), a tempo determinato, indeterminato, o in apprendistato, e che sono rimasti disoccupati.

La richiesta va presentata tramite il portale Formatemp (FTWeb). Il Bonus SaR spetta ai cosiddetti ex interinali, cioè i lavoratori assunti dalle Agenzie per il lavoro per essere impiegati presso altre aziende, che ora hanno perso involontariamente il lavoro e sono disoccupati. Il sostegno al reddito consiste in un sussidio di mille euro al mese oppure, nella forma ridotta, di 780 euro al mese. Perché l’importo sia di mille euro bisogna rientrare in una delle due categorie seguenti.

La richiesta va presentata tramite il portale Formatemp (FTWeb). Il Bonus SaR spetta ai cosiddetti ex interinali, cioè i lavoratori assunti dalle Agenzie per il lavoro per essere impiegati presso altre aziende, che ora hanno perso involontariamente il lavoro e sono disoccupati. Il sostegno al reddito consiste in un sussidio di mille euro al mese oppure, nella forma ridotta, di 780 euro al mese. Perché l’importo sia di mille euro bisogna rientrare in una delle due categorie seguenti.

I requisiti

La prima: essere disoccupato da almeno 45 giorni e aver maturato almeno 110 giorni di lavoro negli ultimi 12 mesi a partire dalla data dell’ultimo giorno di lavoro effettivo in somministrazione. Numero di ore che sale però a 440 ore di lavoro in caso di contratto part-time verticale o con Monte ore Garantito (MOG). Oppure, la seconda categoria: essere disoccupato da almeno 45 giorni e aver concluso la procedura MOL (Mancanza di Occasioni di Lavoro) sempre negli ultimi 12 mesi. In entrambi questi casi, l’importo del Bonus SaR è di mille euro. L’importo si riduce, arrivando a 780 euro al mese, per il lavoratore che è disoccupato da almeno 45 giorni ma negli ultimi 12 mesi ha maturato almeno 90 giorni di lavoro – oppure 360 ore lavorate in caso di part-time e di contratto MOG. Va ricordato che del conteggio dei giorni lavorati fanno parte anche i periodi di malattia, maternità, congedo matrimoniale, congedo straordinario, festività, trattamento di integrazione salariale, aspettativa per funzioni pubbliche elettive. Sono da calcolare anche i permessi previsti dalla Legge numero 104 del ’92, così come quelli per donare il sangue, quelli sindacali e i periodi di disponibilità a seguito di procedura in Mancanza di Occasioni di Lavoro. 

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
Il gup nelle motivazioni della sentenza: "era a conoscenza dei rapporti tra 'ndrangheta e servizi segreti"
I genitori hanno scoperto casualmente un anno fa della malattia del figlio, dopo una serie di accertamenti
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
I tempi? Appena la vice presidente Princi sarà proclamata in Europarlamento. Il governatore conferma: "Ho intenzione di alleggerirmi di alcune competenze"
Accolto l'appello della difesa. Nessuna pericolosità sociale: "non esistono elementi da cui desumere l'appartenenza alla 'ndrangheta"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved