Calabria7

Sottopasso Melito Porto Salvo, primi interventi contro il degrado

Buone notizie da Melito Porto Salvo dove Vincenzo Crea, referente dell’Ancadic (Associazione Nazionale di Ispirazione Cattolica per i Diritti di Cittadinanza) riporta questa nota.

” Diamo atto che lo scorso venerdi 9 agosto, RFI-Rete Ferroviaria Italiana di Reggio Calabria e il Comune di Melito di Porto Salvo sono intervenuti sul sottopasso Checco che presentava una situazione di degrado strutturale preoccupante disponendone la messa in sicurezza.

Invero una ditta da questi incaricata ha provveduto ad eseguire un intervento di risanamento corticale delle porzioni strutturali degradate. A conclusone dell’intervento per maggiore sicurezza dei fruitori è stata collocata in modo continuativo sulle parti dell’impalcato oggetto di intervento una rete di protezione.

La scrivente associazione continuerà a vigilare e a sollecitare la definizione del progetto che come comunicatoci lo scorso 11 marzo da RFI rete Ferroviaria Italiana Gruppo Ferrovie dello Stato, prevede la demolizione e la ricostruzione del muro, unitamente alla sistemazione dell’intera area intorno alla stazione, nonché la ricostruzione e messa in esercizio del IV binario, intervento che sarà realizzato non appena saranno disponibili i fondi necessari. Anche per questo provvederemo a sollecitare il Governo nazionale affinché acceleri i tempi per il reperimento dei fondi.

Vincenzo CREA –  Referente unico dell’ANCADIC e Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”

 

Articoli Correlati

I prodotti calabresi al Salone internazionale dell’agricoltura di Parigi

manfredi

Rapinano cacciatori in Aspromonte, 7 arresti (NOMI E VIDEO)

manfredi

Sequestro di persona con metodo mafioso, arrestate tre donne

manfredi