Calabria7

Spaccio di droga, 51 arresti: i fermi anche in Calabria

sequestro beni

I finanzieri del Comando provinciale di Roma stanno eseguendo – nel Lazio, in Calabria e in Sicilia – un’ordinanza di custodia cautelare, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Roma, nei confronti di 51 persone (50 in carcere e una ai domiciliari), accusate di appartenere ad un’organizzazione criminale specializzata nel traffico di sostanze stupefacenti, in grado di rifornire gran parte delle “piazze di spaccio” dei quartieri della capitale.

L’organizzazione, secondo gli investigatori, aveva costituito “una ‘batteria di picchiatori’ composta da soggetti appositamente incaricati dell’esecuzione di attività estorsive per il recupero dei crediti maturati, mediante l’impiego della violenza”.

All’operazione, denominata “Grande Raccordo Criminale”, partecipano circa 400 militari, con il supporto di elicotteri e unità cinofile. I dettagli saranno forniti nel corso di una conferenza stampa programmata per le ore 11.00, presso il Nucleo di Polizia economico-finanziaria, via dell’Olmata 45, alla presenza del procuratore della Repubblica facente funzioni, Michele Prestipino Giarritta, e del comandante regionale della Guardia di finanza del Lazio, generale Michele Carbone.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

‘Bagliore’, ergastolo in Cassazione a 7 imputati calabresi in Lombardia

nico de luca

Malore durante partita calcetto, muore 18enne

manfredi

Operazione Quinta Bolgia, Cassazione conferma scarcerazione di Pagnotta

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content